Cinque Mulini, dopo Cova nessun italiano ha più vinto
Il grande fascino della Cinque Mulini

Cinque Mulini, dopo Cova
nessun italiano ha più vinto

Domenica la gloriosa, il marianese da anni aspetta eredi. Attesa per Puppi e i baby comaschi

Mentre si continua aspettare un emule di Alberto Cova (uno dei più grandi atleti di tutti i tempi) terrà banco, domenica, l’87esima edizione della Cinque Mulini di San Vittore Olona. Figura come tappa dell’Iaaf Cross Country Permit ed è ormai avvolta da un alone di leggenda. Al suo vernissage erano presente sia Cova (l’ultimo italiano a vincerla nel 1986) sia Gabriella Dorio che s’impose nel 1975.

Entrambi hanno lasciato un grande vuoto alle loro spalle e il “nostro” Cova (campione olimpico, mondiale, europeo, italiano e chi più ne ha ne metta) si è rituffato nel passato ricordando l’affetto e la passione del pubblico sanvittorese che l’attorniò entusiasta dopo il suo trionfo. Mentre l’acqua continua a scorrere nei due soli mulini rimasti sono gli africani ad avere preso in mano l’albo d’oro della manifestazione. Anche domenica figurano in prima fila presentando fra i favoriti Soufiane El Bakkali (Marocco), Jairus Birech (Kenia), Wale Getnet (Etiopia), gli ugandesi Albert Chemutai e Oscar Chelimo. Gli italiani più in vista sono Yeman Crippa (Fiamme Oro), Daniele Meucci, Yoannes Chiappinelli (Carabinieri), con qualche azzurro di corsa in montagna di cui dovrebbe far parte il comasco Francesco Puppi.

In ambito femminile la figlia d’arte Nadia Battocletti (Fiamme Azzurre), campionessa europea di cross Under 20, guida la pattuglia italiana nell’improbo tentativo di scalzare dal podio le “straniere” che si presentano con le punte Wimfred Mutile Yavi (keniana, ora cittadina del Bahrein), Gloriah Kite (Kenia), Gemma Steel (Gran Bretagna), Ana Dulce Felix (Portogallo).

Si preannuncia una giornata molto intensa che inizierà alle 9 con i Master SM50 e oltre, poi (9,45) gli SM35/40,45, quindi spazio (dalle 11,45) per il settore giovanile (ha sempre dato soddisfazioni al movimento comasco) con gli Esordienti A, Ragazzi/e, Cadetti/e. Alle 12,20 il via di tutte le categorie Master femminili, seguite dalle Allieve (13,10) e subito dopo gli Allievi, mentre la partenza degli Ju è prevista per le 13,55. Sulla distanza di 11,5 km. la gara “clou” maschile (15,15) preceduta (14,40) da quella internazionale femminile (5,6 km., 49° edizione) con allo start Juniores, Promesse, Seniores. Diretta Raisport dalle 14,30 alle 15,50.


© RIPRODUZIONE RISERVATA