Cremascoli: «Dobbiamo ripeterci»

Cremascoli: «Dobbiamo ripeterci»

La presidente della Pallacanestro Cantù alla vigilia dell’importantissima sfida odierna.

«Tutto bello l’altra sera, certo, ma non può bastare. Non basta a noi, non basta ai giocatori, non basta alla nostra gente. La squadra è stata ammirevole, ma mi auguro nessuno si possa sentire appagato per aver vinto gara-3. Perché non c’è da esserlo. C’è invece da imporsi anche domani (oggi, ndr) perché abbiamo dimostrato di poter tornare al Taliercio a giocarci la “bella”».

Anna Cremascoli, presidente della Pallacanestro Cantù è ovviamente molto soddisfatta sia per l’esito sia per le modalità che l’hanno determinato. «Non posso non rilevare come la risposta che i nostri hanno dato sul parquet sia stata ottima - rileva -. Di squadra, appunto. Dove tutti sono stati protagonisti».

«Se una serie di componenti ha contribuito a che fornissimo una prestazione del genere - fa ancora presente Cremascoli - c’è un aspetto che ritengo tuttavia fondamentale per spiegare questa nuova trasformazione. Alludo all’ultimo quarto di gara-2 perché pur non avendo completato la rimonta, in quei minuti la squadra ha ritrovato fiducia nelle proprie capacità. E al contempo ha lasciato un tarlo nella testa di nostri rivali perché lì hanno realizzato che forse non siamo così scarsi come potevano supporre. Ma per (ri)vincere anche domani (oggi, ndr) dovremo ripeterci a quei livelli perché altrimenti con questa Venezia non la spunti mai. Dovremo ripeterci noi e dovrà ripetersi anche il meraviglioso pubblico dell’altra sera perché nessun’altra squadra come questa ha proprio bisogno della sua gente dalla quale spilla energia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA