Dai Giovanissimi della Gironichese   alle Olimpiadi invernali 2018
Vladislav Khadarin con il presidente Vladimir Putin

Dai Giovanissimi della Gironichese

alle Olimpiadi invernali 2018

La curiosa storia del russo Vladislav Khadarin. A Seul sarà impegnato nello snowboard

Vladislav Khadarin, dai Giovanissimi della Gironichese alle Olimpiadi invernali 2018 di Pyeongchang. Nella stagione 2011/12 Khadarin aveva quattordici anni e vestiva la maglia della Gironichese, categoria Giovanissimi, giocava e si divertiva nei campi da calcio della provincia di Como. Tra qualche giorno sarà invece in Corea del Sud, per provare a conquistare una medaglia olimpica nello snowboard sotto la bandiera degli “Atleti olimpici della Russia”.

Nato in Siberia e trasferitosi con la famiglia in Italia, a Gironico, Khadarin festeggerà il suo ventesimo compleanno il prossimo 22 febbraio, proprio durante i Giochi. Da quattro anni Vlad, così lo chiamavano i suoi compagni di calcio della Gironichese, vive e si allena a Madonna di Campiglio, ma i suoi genitori abitano ancora a Gironico da dove tiferanno per lui insieme a tutta la polisportiva Colverde del presidente Gianfranco Corradini, società sportiva nata nel 2014 dalla fusione di Gironichese, Parediense e Drezzo.

«Ha giocato con noi solo un paio di stagioni – racconta Paolo Munzone, ex allenatore di Khadarin e attuale segretario del Colverde – perché la sua vera passione era lo snowboard. Sono tanti anni che non lo vedo, ma ricordo che era un bravo ragazzo, molto educato e sempre allegro. A Colverde siamo tutti felici e orgogliosi dei suoi successi. In campo era un giocatore potente, aveva un gran fisico e lo facevamo giocare in attacco. Tecnicamente forse non era tra i più bravi – continua Munzone – ma lottava su tutti i palloni e aveva un gran tiro, sono certo che qualche partita l’abbiamo vinta proprio grazie ai suoi gol».


© RIPRODUZIONE RISERVATA