Darden: «Il flop di Cantù?  «È mancata la fiducia tra di noi»
Tremmell Darden con la moglie e i loro due figli

Darden: «Il flop di Cantù?

«È mancata la fiducia tra di noi»

Il giocatore statunitense è ancora in città con la famiglia.

Tremmell Darden è l’unico dei giocatori stranieri quest’anno a Cantù che ancora non annia lasciato la città brianzola.

Qual è il suo giudizio riguardo la stagione della squadra?

«Decisamente sotto le attese. Le aspettative erano decisamente altre e devo confessare che pensavamo davvero di fare qualcosa di speciale. Del resto, partivano tra l’altro con un grande play come Dowdell e con la coppia di lunghi più atletica della Lega quale quella composta da Johnson e Lawal. Poi, invece, è andata come tutti sappiamo. In maniera piuttosto deludente».

E come se lo spiega?

«Non c’è mai stata abbastanza fiducia tra di noi come squadra. Attenzione, non si tratta della mancanza del gruppo perché “gruppo” lo siamo stati, ma proprio di una fiducia che è mancata l’uno nell’altro. E in questi casi non c’è allenatore che tenga».

Cosa porterà con sé di questa esperienza in terra di Brianza?

«Il derby con Varese all’andata. Per quanto di buono abbiamo saputo combinare in campo e per l’atmosfera che con i tifosi si creò al nostro ritorno a Cantù».

L’intervista completa sulla Provincia di martedì 6 giugno


© RIPRODUZIONE RISERVATA