De Paola: «La colpa del Lecco?  Non chiude le partite»
Un colpo di testa di Turati che svetta tra i giocatori del Mapellobonate

De Paola: «La colpa del Lecco?

Non chiude le partite»

L’analisi del tecnico: «Create tante occasioni, ma non riusciamo a mettere il colpo del ko»

Pareggiare in rimonta contro la penultima in classifica e una squadra al completo (solo Baldo mancava), è stata una mazzata per i tifosi che, per la prima volta, se non hanno contestato la squadra di certo non l’hanno applaudita.

Sul banco degli imputati Luciano De Paola: «Il solito Lecco che gioca, che può chiudere la partita, ma che se non dà all’avversario almeno due gol di distacco rischia di rovinare tutto. Come successo anche ieri. Capita una disattenzione e poi la paghiamo. Ma cosa vuoi dire, come allenatore, a una squadra che lotta, corre, recupera, ribalta sempre i risultati sfavorevoli? A inizio secondo tempo abbiamo creato una marea di occasioni. Abbiamo fatto il rigore e poi raddoppiato. Ma non l’abbiamo chiusa. E abbiamo pagato».

SERVIZI, ANALISI E COMMENTI SU LA PROVINCIA DI LECCO IN EDICOLA LUNEDì 29 FEBBRAIO


© RIPRODUZIONE RISERVATA