Domenica Brindisi-Cantù  Giofrè: «Derby entusiasmo»
Simone Giofré (Foto by Edoardo Ceriani)

Domenica Brindisi-Cantù

Giofrè: «Derby entusiasmo»

Per lui, la partita contro Cantù, non è mai normale: «Come potrebbe? È la squadra del mio cuore»

«Cantù è più forte, ma Brindisi è ricca di entusiasmo: possiamo batterla». “Entusiasmo” è la parola più usata da Simone Giofrè, un canturino a Brindisi con tanta voglia di fare bene. È un ex a tutti gli effetti: della Pallacanestro Cantù è stato un giovane giocatore, addetto stampa, scout e assistente general manager. Ma, dalla casa madre, si è ormai svincolato ormai da molti anni, passando prima a Varese, poi alla Virtus Roma con incarichi legati al mercato. Da maggio è direttore sportivo e responsabile dello scouting internazionale della società pugliese.

Per lui, la partita contro Cantù, non è mai normale: «Come potrebbe? È la squadra del mio cuore. Quella in cui, se ne avessi avuto le capacità, avrei sognato di giocare. Ma la storia mi ha portato a fare altre scelte. E qui a Brindisi si sta benissimo: puntiamo a salvarci senza patemi, lo scorso anno la salvezza fu sudatissima. L’obiettivo è quindi disputare un campionato tranquillo, poi si vedrà».


© RIPRODUZIONE RISERVATA