È subito UnipolSai Vittoria a Porto Torres
L’inglese Brian Bell autore di 23 punti

È subito UnipolSai
Vittoria a Porto Torres

Comincia bene l’avventura della Briantea84 a segno contro una delle storiche rivali

Che fosse la prima di campionato si è sentito subito. Nell’esordio della nuova UnipolSai a Porto Torres, il fattore “aspettative” ha inciso abbastanza insieme al fatto che sicuramente quello dei canturini era il più piccante degli incroci della prima giornata di serie A.

La squadra di Marco Bergna ha stentato a trovare la sua coesione soprattutto in avvio di partita. Di sicuro merito di una formazione, quella dell’allenatrice Sara Cappellini, che si candida a pieno titolo per la corsa ai Play-off.

È dunque una UnipolSai a semaforo alternato quella vista in Sardegna, non ancora abbastanza continua per dominare severamente gli avversari anche se il risultato finale di 48-59 consegna a Sagar & Co. il primo fondamentale foglio rosa della stagione.

«Sarà una stagione molto impegnativa, tutte le squadre che incontreremo hanno come obiettivo quello di battere Cantù – ha commentato Marco Bergna -. Porto Torres ci ha dato molto filo da torcere, abbiamo fatto fatica, siamo stati molto nervosi e ci siamo fatto prendere in alcuni momenti dalla foga di vincere. Poi una grossa mano ce l’ha data Brian Bell che, con i colpi di classe, ci ha permesso di piazzare un break importante. Non abbiamo ancora trovato il nostro gioco, dobbiamo ancora lavorare molto sull’individualismo. Siamo all’inizio di un percorso. Sarà un bel campionato, con squadre più forti e giocatori in grado di tenere viva fino alla fine questa lotta per lo scudetto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA