Ecco il campionato italiano  Comaschi attesi protagonisti
Il guanzatese Francesco Puppi

Ecco il campionato italiano

Comaschi attesi protagonisti

Si parte oggi con i giovani, domani il tricolore assoluto. I “nostri” nutrono ambizioni e Puppi è tra i favoriti.

Ci sono proprio tutti gli uomini e le donne di punta della corsa in montagna made in Como al campionato italiano assoluto di corsa in montagna, in programma domenica a Susa.

Al via del Memorial Partigiani Stellina, con giustificate ambizioni, Francesco Puppi, Fabio Ruga, Emanuele Manzi, Ilaria Bianchi, Gloria Giudici, Ivana Iozzia. Anche tra le Junior il podio è più che un sogno grazie ad Elisa Pastorelli.

Oggi pomeriggio c’è la curiosità di vedere in montagna, il talentuoso mezzofondista dell’Atletica Rovellasca, Matteo Campi nel tricolore Allievi (in gara anche Lorenzo Caccia dell’Atletica Alto Lario). Tra i Cadetti presentiamo Marco Tunesi (Alto Lario).

La corsa in montagna propone una due giorni di altissimo livello. A Susa sono presenti i più forti “camosci” nazionali, anche perché in palio, oltre ai titoli (il covid ha costretto l’assegnazione in prova unica), ci sono anche le maglie per il mondiale di Tenerife.

Nel maschile, Francesco Puppi, grazie anche al recente successo nel Fletta Trail, è tra i favoriti. Il guanzatese però dovrà fare molta attenzione a Cesare Maestri, Henry Aymonod, Alex Baldaccini, Luca Cagnati, Nadir Cavagna, Bernard e Martin Dematteis.

Gli altri due comaschi Fabio Ruga ed Emanuele Manzi, proveranno a mettersi in mostra sul percorso con partenza dall’arco di Augusto a Susa a 530 metri e arrivo ai 1.950 di Costa Rossa dopo 14,3 km e un dislivello positivo di 1.630 metri e negativo di 210.

Nel femminile (partenza dalla frazione Braida di Mompantero a 790 metri con 10,5 km ed un +1.335 ed un -180), Alice Galli, Elisa Desco, Barbara Bani ed Elisa Compagnoni, sono le pretendenti al tricolore e alle maglie azzurre. Ma le “nostre” Ivana Iozzia (ha vinto, come preparazione, domenica scorsa, per la settima volta l’Engadiner summerlaf), Ilaria Bianchi (la “mamma bis” è rientrata dominando nel Grand prix montagne varesine) e Gloria Giudici (galvanizzata dal lungo ritiro con la nazionale di montagna al Sestriere) sfrutteranno il periodo positivo.
Tra le junior (4,82 km e un dislivello positivo di 420 metri) Elisa Pastorelli, è tra le favorite e una medaglia (con annessa convocazione mondiale) non sfuggirà all’alzatese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA