Ed ecco Cantù, finalmente Nel derby il primo successo
Sha’markus Kennedy ostacolato da Luis Scola (Foto by Gorini / Pall. Cantù)

Ed ecco Cantù, finalmente
Nel derby il primo successo

Buonissima prestazione dell’Acqua San Bernardo, trascinata da un convincente Thomas contro Varese

Finalmente Cantù. Finalmente l’Acqua San Bernardo. Primo successo (81-72) stagionale nel derby casalingo (davanti a 700 spettatori, era la prima volta dopo il lockdown) contro l’Openjobmetis Varese.

La squadra di coach Pancotto è stata trascinata da uno straordinario Donte Thomas, che finalmente ha fatto vedere di che pasta è fatto: 20 punti e un mare di applausi.

La partita comincia con più di venti minuto di ritardo per un problema al tabellone sotto la curva degli Eagles. Squadre a guardare durante i lavori di sistemazione e con il merito, soprattutto i padroni di casa che si scaldavano da quella parte, a non deconcentrarsi.

C’è equilibrio, all’inizio. Anche perché i due abituati a far la differenza, e cioè Jaime Smith da una parte e Luis Scola dall’altra, iniziano un po’ in sordina. La gara vive sulle vampate dei singoli, con La Torre e Johnson che, tra i biancoblù, dimostrano di avere la mano calda.

Primo quarto 22-18, secondo (e intervallo lungo) 41-35 e terzo 62-54. Vuol dire che Cantù, nell’ultimo periodo, deve difendere il vantaggio per arrivare al primo successo stagionale. L’Acqua San Bernardo si mette sulla buona strada e al 36’ guida ancora (72-63) con una certa autorevolezza, anche perché c’è Donte Thomas in grande serata. Tra un colpo e l’altro (con il risveglio di Scola, 26 punti a referto come all’andata), Cantù riesce ad arrivare in fondo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA