Festa Eagles, oggi si chiude È arrivato anche Pecchia
Un momento della Festa degli Eagles

Festa Eagles, oggi si chiude
È arrivato anche Pecchia

Al Bersagliere è la Giornata degli Angeli, uno dei momenti più significativi

Il dietro le quinte è un brulicare di volontari. Della vecchia e della nuova generazione. Ognuno ha il proprio compito, la macchina organizzativa è ben oliata e tutto fila per il verso giusto. C’è gente che ha preso ferie, pur di dare una mano, altri arrivano appena finito l’orario di lavoro e tolgono l’orologio, pronti a tirare notte pur di fare andare tutto al meglio.

È la festa degli Eagles, al parco del Bersagliere di Cantù. E dopo aver fatto vibrare il cuore di tifosi biancoblù per cinque serata, oggi abbassa la serranda. Non prima di essersi concessa, però, un’ultima grande giornata. Perchè da sempre è quella più carica di pathos ed emozioni, visto che stringe il cuore pensare alla Giornata degli Angeli. Si comincia presto (alle 12) per arrivare a sera anche grazie a I capitan de la curiera, ovvero il Van De Sfroos tribute.

E che il fascino della festa Eagles non tramonti mai è dato anche dalla presenze. Fisse quelle della società, spettacolare quella di Massimo Marianella e toccante quella della serata benefica. Venerdì, poi, ha fatto capolino Andrea Pecchia, uno dei nuovi acquisti. Approfittando del fatto di risiedere nel Milanese, ha deciso di accettare l’invito del gm Daniele Della Fiori, dell’ad Andrea Mauri e del vice presidente Sergio Paparelli. E con loro è stato accolto a braccia aperte da Juary e dai suoi ragazzi. Per Pecchia un primo, e salutare oltreché significativo, bagno di folla tra i suoi prossimi tifosi. E il ragazzo è stato favorevolmente colpito dall’accoglienza.


© RIPRODUZIONE RISERVATA