Sabato 12 Luglio 2014

Frigerio il Pallone d’oro

del calcio comasco

È Giacomo Frigerio il Pallone d’Oro Lariano “Faceball” per la stagione 2013/14: il centrocampista del Real Anzano (vincitore del girone H di Seconda categoria) ha battuto la concorrenza di tanti calciatori dilettanti della provincia, conquistando la sesta edizione del premio ideato dalla redazione di lariosport.it.

Le celebrazioni si sono tenute giovedì sera all’Onda Club di Cernobbio, in un vero e proprio gala per il calcio comasco. La serata, presentata dal capo dei servizi sportivi del quotidiano La Provincia Edoardo Ceriani, sul palco allestito in riva al lago, ha svelato ufficialmente il nuovo Lariosportivo, l’almanacco illustrato dello sport comasco.

Giunto all’ottavo numero della serie, il volume svela ormai da diverse stagioni i migliori protagonisti in ambito calcistico dell’annata appena conclusa. Spazio così a tanti premiati e a diversi ospiti. Il clou è arrivato con la consegna del massimo riconoscimento a Frigerio, il primo centrocampista a vincere il premio più ambito. Il vicepresidente della Lega Nazionale Dilettanti, e spalla di Carlo Tavecchio, Claudio Bocchietti. Che ha consegnato una targa ai sette uomini copertina: Moreno Rizzo (Figino), Edoardo Trombetta (Hf Calcio), Andrea Amadio (Virtus Mariano), Simone Chiappa (Erbese), Cesare Carvelli (Albate Calcio), Cristian Licata (Rovellasca) e Davide Capelli (Maslianico). Attesissimo anche il premio all’Allenatore dell’Anno Aiac, consegnato ad Adamo Cirillo per la grande cavalcata del Maslianico in Prima. Miglior portiere Nicola Viganò del Menaggio. Tra i giovani under 20, il migliore è stato Simone Bonassina dell’Arcellasco. Infine, il trofeo destinato alla Squadra dell’Anno: ha vinto il Rovellasca, vincitore del girone G di Seconda.

© riproduzione riservata