Ghisalberti, così fa molto male  Era da tricolore: ha inforcato
Ilaria Ghisalberti (Gbskiclub Asso) in azione

Ghisalberti, così fa molto male

Era da tricolore: ha inforcato

L’atleta del Gb Asso fuori dopo l’ottimo secondo posto della prima discesa del gigante

È nerissimo Alain Pini. E ha tutte le ragioni: ha visto sfumare il sogno di una medaglia tricolore, a poche porte dalla chiusura del gigante di Sarentino (Bolzano) , che assegnava il titolo della categoria Aspiranti femminili (atlete nate negli anni 2000 e 2001).

Protagonista della “delusione” Ilaria Ghisalberti, che è stata bella a metà, avendo chiuso la prima manche al secondo posto. Poi nella seconda l’inforcata. «Nell’ultimo mese, abbiamo macinato quasi 4.500 chilometri tra gare e allenamenti per preparare gli italiani - dice il coach del Gb ski club Asso -.Le aspettative erano tante ed invece torniamo a mani vuote».

Pini però guarda anche al lato positivo:«Rimane la bellissima prima manche, dove tutti hanno potuto ammirare le capacità di Ilaria».

E allora soffermiamoci sulla prima discesa dove Ghisalberti, scesa con il pettorale numero due, ha fatto fermare il cronometro sul tempo di 1’01”47. Subito dopo (pettorale cinque) scendeva Cecilia Haller, autrice di una super gara, in 1’00”50. La meranese però era l’unica a far meglio della Gb Asso: tutte le altre cento atlete, dovevano accomodarsi alle spalle della coppia di testa. Altra annotazione tutt’altro che di poco conto: solo Elisa Schranzhofer riusciva a scendere sotto il minuto e due secondi.

Così l’allieva di coach Pini si presentava alla seconda manche con un distacco di quasi un secondo dalla prima della classe (difficilmente colmabile) ma pienamente in corsa per un posto sul podio. Le discese poco convincenti delle atlete più vicine a Ghisalberti, a partire dalla stessa Schranzhofer, mettevano su un piatto d’“argento” il secondo posto. Invece ecco la sciagurata inforcata e l’addio ai sogni di gloria. A parziale giustificazione, la grande pressione che ha giocato un brutto scherzo alla portacolori del Gb Asso.

Non era in grande giornata la compagna di colori Giulia Rapetti che, dopo una prima manche anonima, non ha portato a termine la seconda. Nel supergigante non hanno concluso, l’assese Diego Romelli e il brunatese Federico Cattaneo. Per loro la Combinata alpina non è nemmeno iniziata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA