Giorgi si mette in marcia a Rio  Può scapparci la medaglia
La cabiatese Eleonora Giorgi

Giorgi si mette in marcia a Rio

Può scapparci la medaglia

C’è la 20 chilometri (ore 19.30 italiane): il pronostico dice che la comasca è dietro solo alle due cinesi.

L’atletica italiana e lo sport comasco si attendono molto da Eleonora Giorgi.

La ventiseienne cabiatese, che oggi alle 19.30 ora italiana sarà al via a Rio nella 20 chilometri di marcia che assegnerà le medaglie olimpiche, potrebbe salvare il bilancio della spedizione italiana, evitando il temutissimo zero nella casella dei podi, che non si ripete da Melbourne 1956 e tingere di successo il contributo comasco, che sinora è arrivato al massimo al quarto posto con il canottiere Pietro Ruta.

La comasca ha le carte in regola per essere tra le grandi protagoniste. Forse non per l’oro e per l’argento, che sembrano destinati a finire al collo delle due cinesi Liu Hong e Lu Xiuzhi che si presentano con tempi d’accredito sotto l’ora e venticinque ma sicuramente per il bronzo.

Un terzo posto che avrebbe il valore di un primato tra le atlete terrestri, che Giorgi dovrà conquistare guardandosi le spalle dalla messicana Maria Guadalupe Gonzales che curiosamente ha lo stesso tempo di 1.26’17”. Decisamente più lontane le altre, che potrebbero approfittare delle dèfaillances delle migliori per inserirsi nella lotta per le medaglie.


© RIPRODUZIONE RISERVATA