Giro della Provincia allievi  Vittoria anticipata di Vacek
Mathias Vacek ha vinto per distacco la tappa Olgiate Comasco-Orino (Foto by Foto Cusa)

Giro della Provincia allievi

Vittoria anticipata di Vacek

Ciclismo - Il corridore del Team Giorgi si aggiudica la prova di Orino e matematicamente la corsa a tappe

Il diciannovesimo assolo stagionale di Mathias Vacek è arrivato questa mattina a Orino, in provincia di Varese. Il corridore del Team Giorgi, infatti, non ha avuto ancora una volta rivali e, seppur con soli 12” di vantaggio sugli immediati inseguitori, ha fatto sua la Olgiate Comasco-Orino valida come quarta prova del Giro ciclistico della Provincia di Como.

Di più, perché il successo colto in solitaria gli ha permesso di vincere con una tappa di anticipo l’edizione numero 70 del già citato Giro, iscrivendo a buon diritto il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione ciclistica riservata alla categoria Allievi. E non è finita qui, perché lo stesso Vacek è tornato prepotentemente leader della classifica dei gran premi della montagna, con la frazione di domenica prossima con partenza e arrivo ad Appiano Gentile a incoronarlo come uno dei più forti interpreti assoluti per età della disciplina.

La gara si è sviluppata secondo le attese della vigilia. Nulla da segnalare all’inizio, con il trasferimento da Olgiate Comasco alla vicina provincia di Varese a regalare un gruppo sostanzialmente compatto, segnale quanto mai evidente dell’attesa dei corridori per le fasi clou della corsa.

Non avrebbe potuto essere altrimenti, del resto, sapendo che per arrivare al traguardo di Orino i circuiti precedenti allo striscione finale, con il Brinzio e non solo, sarebbero stati in grado di fare la differenza tra gli 84 partenti – sui 108 iscritti – al via.La gara, in sostanza, si accede nel finale, quando i migliori provano la gamba per capire chi, alla fine, primeggerà.

Il primo a tentare l’assalto alla tappa è Christian Bagatin. Il ragazzo della Orinese su queste strade è di casa e, dunque, sa bene quale è il momento migliore per sferrare l’attacco. Così peraltro sarebbe stato, se non fosse che alle sue spalle Vacek dapprima ha deciso di andarlo a riprendere e, dopo aver pedalato per un po’ con il rivale di giornata, abbia addirittura pensato di mettere tutta la sua forza sui pedali per staccarlo.

A nulla, a quel punto, sono valsi gli sforzi di Bagatin che, pur sorretto dai tanti appassionati assiepati a lato della carreggiata per sostenerlo, non ce l’ha fatta a contrastare la veemenza del portacolori del Team Giorgi. A chiudere il podio ci ha pensato invece Manuel Tebaldi, anche lui del Team Giorgi.

Due, per la cronaca, i piazzamenti dei comaschi tra i primi dieci all’arrivo. Il primo di loro, Francesco Vergobbi della Remo Calzolari da Moreno, ha chiuso in ottava posizione a 32” dal primo della lista; alle sue spalle il secondo lariano, Alessandro Ceci (Figinese) che, apparentemente in crisi a metà gara, ce l’ha comunque fatta ad andare a punti, finendo la sua prova in nona piazza sempre a 32” dalla testa.

Chiusa la tappa di Orino, ora l’attesa è tutta per il gran finale di Appiano Gentile: già assegnata la maglia di leader assoluto, ci sono ancora tanti buoni motivi per attendersi una tappa scoppiettante anche domenica prossima.

Ordine d’arrivo: 1) Mathias Vacek (Team Giorgi) che ha percorso 70 chilometri in un’ora 47’09” (media oraria 39,197); 2) Christian Bagatin (Orinese) a 12”; 3) Manuel Tebaldi (Team Giorgi) st; 4) Marco Ceriani (Saronni) st; 5) Andrea D’Amato (Team Giorgi) a 32”; 6) Giorgio Cometti (Team Giorgi) st; 7) Andrea Montoli (Saronni) st; 8) Francesco Vergobbi (Remo Calzolari da Moreno) st; 9) Alessandro Ceci (Figinese) st; 10) Fabio Florian (Team Giorgi) st.

© RIPRODUZIONE RISERVATA