Gli “Lba Legends” della Lega Canturini sì, ma senza le... ali
Carlo Recalcati (Foto by Butti)

Gli “Lba Legends” della Lega
Canturini sì, ma senza le... ali

Abbiamo esponenti in quasi tutti ruoli. Recalcati c’è come giocatore e allenatore

Cinquant’anni di Lega Basket, una festa a cui Cantù partecipa come regina e non da invitata secondaria. La Lega sta infatti celebrando l’importante ricorrenza con una serie di iniziative, a partire dalla nuova veste grafica del sito ufficiale. Sono stati scelti, ruolo per ruolo, i giocatori e gli allenatori più rappresentativi, per carisma, vittorie e presenze: sono “Lba Legends”. E tra leggende strettamente legate a Cantù e tra chi da Cantù ci è solo passato, la società brianzola è davvero ben rappresentata.

Gli “immortali” canturini ovviamente ci sono tutti. Pierluigi Marzorati è tra i grandi playmaker, in compagnia di Roberto Brunamonti, Carlo Caglieris Carlo, Mike D’Antoni, Aleksandar Djordjevic, Ferdinando Gentile, Aldo Ossola, Gianmarco Pozzecco, Antoine Rigaudeau e Larry Wright.

Ben tre gli ex canturini presenti alla voce guardie: gli immancabili Carlo Recalcati e Antonello Riva, oltre a Gianluca Basile, arrivato a Cantù per dare un contributo di esperienza a qualità in Eurolega. Anche questa categoria è ricca di campioni: Marco Belinelli, Dejan Bodiroga, Vincenzo Esposito, Emanuel Ginobili, Carlton Myers, Manuel Raga e Michael Ray Richardson.

Non ci sono invece rappresentanti canturini tra le ali piccole – anche qui, una parata di star come Marco Bonamico, Joe Bryant (il padre di Kobe), Predrag Danilović, Luigi Datome, Danilo Gallinari, Andrea Meneghin, Mike Mitchell, Robert Morse, Riccardo Pittis e il ct azzurro Romeo Sacchetti – e tra le ali grandi, elenco che comprende Drazen Dalipagić, Darren Daye, Gregor Fučka, Giacomo Galanda, Toni Kukoč, Walter Magnifico, Bob McAdoo, Oscar Schmidt, Dino Radja e Renato Villalta.

Si torna a vedere Cantù con Denis Marconato tra i centri: con lui Joe Barry Carroll, Kresimir Ćosić, Ario Costa, Darryl Dawkins, Chuck Jura, Dino Meneghin, Radoslav Nesterovič, Zeliko Rebrača e Gary Schull.

Il nome di Recalcati ricompare tra gli allenatori, scelti come tutti i giocatori da una giuria selezionata di media, allenatori e atleti. E non è il solo, perché nell’elenco dedicato ai coach – nella lista Alberto Bucci, Alessandro Gamba, Ettore Messina, Aza Nikolić, Dan Peterson, Cesare Rubini, Sergio Scariolo e Bogdan Tanjević - c’è anche Valerio Bianchini.

L’elenco non sarà fine a se stesso: nei prossimi giorni ogni profilo sarà arricchito con dati e curiosità, inoltre la Lega lancerà una serie di iniziative, tra cui una votazione aperta ai tifosi sulle migliori squadre di ogni decennio.n


© RIPRODUZIONE RISERVATA