Highlander Pancotto, 614 gare in A Si troverà di fronte Carrea, solo 9
Cesare Pancotto (a destra), tecnico dell’Acqua San Bernardo Cantù (Foto by Butti)

Highlander Pancotto, 614 gare in A
Si troverà di fronte Carrea, solo 9

Quella degli allenatori sarà una fida nella sfida in Pistoia-Cantù di domani

L’alfa e l’omega. I due coach domani in panchina al PalaCarrara di Pistoia stanno infatti esattamente agli antipodi laddove si prenda in considerazione l’esperienza maturata nel massimo campionato.

Cesare Pancotto, della Pallacanestro Cantù, ha infatti sulle spalle la bellezza di 614 partite allenate in serie A, mentre il suo collega Michele Carrea, dell’OriOra, non va oltre le 8 di questo avvio di stagione. Perché il tecnico milanese, classe 1982, prima di approdare la scorsa estate in Toscana con un contratto di durata biennale, in serie A non c’era mai stato. Il suo apice, prima ovviamente dell’approdo a Pistoia, era coinciso con il quadriennio (dal 2015 al 2019) da capo a Biella sempre in A2.

Carrea aveva iniziato la carriera nel 2004 nelle giovanili dell’Urania Milano per poi assumere lo stesso incarico nel settore giovanile di Casale Monferrato, prima di trasferirsi a Siena e successivamente a Casalpusterlengo. Per l’Assigeco ha ricoperto il ruolo di tecnico delle giovanili e assistente in prima squadra, guidando la formazione Under 19 alla conquista della Coppa Italia nel 2012 e al prestigioso titolo di campione d’Italia nel 2014.


© RIPRODUZIONE RISERVATA