Il “bomber” sul derby:  «Annacquato è meno affascinante»
Antonello Riva

Il “bomber” sul derby:

«Annacquato è meno affascinante»

Ex di entrambe le squadre, Antonello Riva analizza la sfida di domenica al Forum tra Milano e Cantù.

«Quello di domenica tra Milano e Cantù si annuncia come un derby annacquato». Così Antonello Riva, icona canturina ma ex di entrambe le squadre. Che poi spiega: «Non c’è infatti posta in palio, mentre è proprio quest’ultima a dare il valore alle partite. La circostanza che non ci si giochi nulla toglie insomma sapore all’incontro. Ed è davvero un peccato che questo match sia ininfluente perché toglie senza dubbio gran fascino all’ultima giornata. Se almeno per una delle avesse contato sarebbe stato un beneficio per tutta la pallacanestro perché il mondo dell’informazione se ne sarebbe occupato a fondo con ben altra cassa di risonanza».

Colpa di chi se ci troviamo dinnanzi a un derby che rischia di passare in sordina? «Prevedere che per Milano non contasse nulla era nelle cose perché ipotizzare un’EA7 non già certa del primo posto prima dell’ultimo atto sarebbe stata pura follia. Piuttosto, mi sarei aspettato che la gara di domenica avrebbe potuto determinare il piazzamento playoff di Cantù». Per la verità, si è corso il rischio che potesse invece valere in chiave salvezza... «Dico la verità: dopo le tre vittorie di fila ottenute con l’avvento in panchina di Recalcati ritenevo che la Mia potesse spingersi dentro i playoff. Evidentemente, invece, questa squadra non possiede talune peculiarità e anche uno come il Charlie che è una grande garanzia, più di tanto non poteva fare».

L’intervista completa sulla Provincia di venerdì 5 maggio


© RIPRODUZIONE RISERVATA