Il capolavoro della Libertas E ora sogna la SuperLega
La festa della Pool Libertas Cantù a Prata

Il capolavoro della Libertas
E ora sogna la SuperLega

Il quarto posto adesso è realtà dopo il successo con il Prata di Pordenone

Tre punti per andare ai playoff e, perché no, sognare una promozione in SuperLega che, numeri alla mano, sarebbe più d’un miracolo per una società come Cantù.

Un sogno da non lasciarsi sfuggire di mano, preso subito nel modo giusto dai ragazzi di coach Luciano Cominetti che, non appena scesi in campo a Prata di Pordenone, decidono di far vedere, subito, di che pasta sono fatti.

La posta, inutile nasconderselo, è alta. Da una parte c’è la possibilità non solo di confermare l’A2 e, chissà mai, puntare ancor più su; dall’altra c’è lo spauracchio playoff salvezza, con l’incubo A3 ben impresso nella metà delle squadre che, l’anno prossimo, non troveranno più spazio nella serie cadetta a causa della modifica varata a partire dal 2019-2020.

Ma Cantù vince chiaramente (0-3) e continua a sognare.

POOL LIBERTAS CANTU’ Cominetti 20, Santangelo 18, Danielli, Baratti 3, Frattini 5, Gasparini, Preti 6, Alberini, Robbiati 7, Butti (L). Ne. Suraci, Monguzzi, Pellegrinelli, Rudi (L2). All.Cominetti, vice Redaelli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA