Il ko non piega la Libertas  «Siamo sulla strada buona»
POOL LIBERTAS (Foto by Fabrizio Cusa)

Il ko non piega la Libertas

«Siamo sulla strada buona»

«Abbiamo combattuto alla pari contro Piacenza, che ora come ora è la squadra più forte del campionato»

«Siamo sulla strada buona per avere ottime soddisfazioni. Il campionato è ancora lungo: non sarà per niente facile, ma noi ci siamo e possiamo fare molto bene».

Nonostante il 3-1 subìto a fine anno contro la Gas Sales, Luca Rudi, secondo libero della Libertas Cantù, vede positivo davanti a sé. La sconfitta di Piacenza, infatti, dice soltanto metà di ciò che si è visto, con i canturini capaci di tenere testa a una vera e propria corazzata dell’A2 (oggi seconda in graduatoria a 35 punti, 3 in meno della capolista Bergamo) se, in alcuni frangenti, perfino di apparire più lucidi.

Peccato, però, per l’evidente minor esperienza di fronte a una compagine evidentemente costruita per il salto in SuperLega. Ripercorrendo il match di domenica, Rudi non ha dubbi sulla bontà di quanto messo in campo: «Siamo contenti – dice - per quanto riguarda il primo, il secondo e gran parte del terzo set. Abbiamo combattuto alla pari contro Piacenza, che ora come ora è la squadra più forte del campionato, soprattutto dopo l’innesto di Tondo. Ci siamo comportati molto bene e siamo stati dentro di testa. Prendiamo il primo set: nonostante fossimo sotto, abbiamo rimontato e vinto». Dopo un secondo parziale finito ai vantaggi (31-29), il terzo è comunque stato ben giocato fino quasi alla fine (25-22). «Un’ottima prova di forza e di mentalità, che comunque è ciò che stiamo facendo vedere nell’ultimo periodo», continua.


© RIPRODUZIONE RISERVATA