Intensità, pilates e “mate” alla Acf Como  Ecco la svolta argentina con Wergifker
Da sinistra Pablo Wergifker, Stefano Verga e Daniel Stremitz

Intensità, pilates e “mate” alla Acf Como

Ecco la svolta argentina con Wergifker

Presentato il nuovo allenatore (e il suo vice Stremitz) della squadra azzurra. Verga: «Lo spogliatoio lamentava ritmi blandi».

Pablo Wergifker e il vice Daniel Stremitz, allenatore e vice argentini della Acf Como, sono arrivati ieri sera alla sede della Verga, a Lipomo per la conferenza stampa di presentazione. Ma si sono dovuti sorbire il preambolo di domande (al presidente Verga) sull’esonero apparentemente inspiegabile di Elio Garavaglia, l’allenatore cacciato dopo quattro-vittorie-su-quattro. I due argentini sono uomini di calcio e hanno capito alla perfezione la situazione.

Dunque? Il presidente Stefano Verga, assolutamente fedele al suo personaggio disincantato e sorridente, ha spiegato come se nulla fosse l’episodio: «Da qualche tempo filtravano notizie di frizioni nello spogliatoio tra squadra e allenatore. Venerdì scorso c’è stato un faccia a faccia voluto dalla squadra alla fine del quale ci siamo trovati davanti a un bivio: o perdere parte della squadra o mandar via l’allenatore. Non si poteva fare altrimenti». Ok, ma cosa è successo? Possibile? «La squadra si è lamentata per la scarsa intensità del lavoro, temeva che alla lunga ci sarebbe stato un calo di rendimento. Ci abbiamo creduto». Comunque l’idea di avere un altro tecnico era balenata a Verga già durante l’estate, dunque questa novità è figlia di diverse situazioni, non ultimo il rapporto di cordiale con Zanetti e Cordoba. Non si spiega altrimenti la candidatura di Sebastian De la Fuente prima e di Wergifker dopo, per la guida della squadra.

Pablo Wergifker ha giocato a calcio in Argentina prima di arrivare in Italia per lavorare nella scuola calcio di Cambiasso e Zanetti, due grandi amici. Ha aperto una scuola di pilates a Milano (dove teneva lezione a metà mogli di giocatori di Inter e Milan tra cui, ovvio, Wanda Nara) e una a Como, prima di diventare allenatore per tre anni dell’Inter di serie B femminile. Dopo un anno di stop, ecco la proposta del Como.

Si è presentato anche Daniel Stremitz, il suo vice: un passato in serie A da calciatore in Argentina, poi l’arrivo in Italia nel 2003 dove è diventato gestore del ristorante “Gaucho” di Zanetti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA