Inter, è morto Gigi Simoni Amava Appiano e il lago
Gigi Simoni al Sinigaglia per un Como-Napoli in serie B (Foto by Cusa)

Inter, è morto Gigi Simoni
Amava Appiano e il lago

Il tecnico si è spento all’ospedale di Pisa. Una volta disse: «Ho ricordi bellissimi. Non vivevo molto la città di Como, ma mangiavo spesso a Cernobbio»

Lutto nel mondo del calcio: è morto Gigi Simoni. L’ex allenatore dell’Inter aveva 81 anni. Nella sua lunga carriera, ha guidato anche Lazio, Napoli e Torino.

Simoni è morto intorno a mezzogiorno all’ospedale Cisanello di Pisa. L’ex allenatore dell’Inter di Ronaldo e della prima Coppa vinta nell’era Moratti, nonchè tecnico che detiene il record di promozioni in serie A, era malato da circa un anno.

La notizia della sua scomparsa è stata diffusa dalla famiglia con una breve nota nella quale si fa sapere che «accanto al mister gentiluomo, raro esempio di stile e sobrietà, c’erano la moglie Monica e il figlio Leonardo».

A giugno 2019 Simoni era stato ricoverato dopo un malore nella sua abitazione di San Piero a Grado (Pisa). Negli ultimi giorni il suo stato di salute si era ulteriormente aggravato.

Amava Appiano Gentile, sede della Pinetina, la casa dell’Inter, Como e il lago: «Ho ricordi bellissimi. Non vivevo troppo la città - aveva detto a La Provincia in un'intervista - ma mangiavo spesso a Cernobbio al Gatto Nero. All’epoca eravamo anche dell'Inter un po’ vip».


© RIPRODUZIONE RISERVATA