Domenica 06 Aprile 2014

Italia Thunder, peccato
Niente miracolo a Campione

Il grande pugilato è tornato a campione

Purtroppo, nel bellissimo salone delle Feste del nuovo Casinò, tutto esaurito, l’Italia Thunder in guantoni, non ha trovato la carta vincente per far fuori l’Azerbajan dal banco delle World Series e accedere in semifinale, giocandosi poi tutto contro il Kazakistan.

Occasione sfumata per sfortuna, responsabile il massimo romeno Nistor, che dopo aver dominato per quattro round il gigantesco russo-azero Makmudov, finisce ko a 25” dal termine, per eccesso d’orgoglio, il peggior consigliere quando più dei pugni, conta il cervello.

A Nistor bastava legare, evitare la lotta, invece volendo restituire i pugni, ha pagato la stanchezza con una clamorosa sconfitta, costata all’Italia l’eliminazione. Che per sperare nello spareggio doveva vincere 5-0. Il 4-1 ha fatto disperare il c.t.. Damiani, che aveva scelto un quintetto perfetto o quasi.

© riproduzione riservata