La Libertas cade sul più bello Gioiella ci impiega poco a far 3-0
Andrea Santangelo (Libertas Cantù)

La Libertas cade sul più bello
Gioiella ci impiega poco a far 3-0

S’interrompe in Puglia la mini serie positiva di Cantù

Una sconfitta, prima o poi, era da mettere in conto. Peccato, però, sia arrivata al culmine di una mini-serie positiva che, nell’ultimo mese, aveva visto la Libertas inanellare quattro vittorie nelle ultime quattro partite disputate.

Un crescendo entusiasmante, stoppato in Puglia dalla Gioiella, abile nell’approcciare nel migliore dei modi il match contro Cantù e, grazie ai tre punti conquistati al PalaCapurso, agguantare proprio i brianzoli in sesta piazza.

Di storia, in effetti, ce ne è stata ben poca, con i padroni di casa decisi a giocarsela a viso aperto fin dalle prime battute e gli ospiti che nei primi due set hanno comunque retto abbastanza bene (pur rincorrendo per tutta la gara) per poi andare a schiantarsi nel finale con un 25-17 che, da solo, dice molto più di tante parole. Terzo set che, peraltro, fino al 16-15 pareva destinato a dare qualche soddisfazione in più, momento a partire dal quale, invece, è accaduto l’esatto contrario.

I primi due parziali, nel complesso, sono stati un tantino più combattuti, con un 25-20 nella prima frazione e un 25-22 nella seconda a dimostrare che un certo equilibrio tra le due compagini c’era, almeno fino alla già citata caduta dell’ultimo set, letteralmente gettato alle ortiche dalla squadra del presidente Ambrogio Molteni.


© RIPRODUZIONE RISERVATA