La Libertas riabbraccia  il “centralone” Mazza
Federico Mazza alla schiacciata in un match proprio contro la Cantù che ora ritrova

La Libertas riabbraccia

il “centralone” Mazza

Già a Cantù a cavallo tra il 2015 e il 2017: «Società di alto livello e pubblico tra i miei preferiti».

A Cantù ha già giocato per due stagioni consecutive, a cavallo tra il 2015 e il 2017. Poi, l’esperienza in A1, il campionato successivo in A2 e l’idea, concretizzata in questi giorni, di ritornare nella Città del Mobile per un’annata ancora alla corte del presidente Ambrogio Molteni. Federico Mazza, centrale di due metri tondi tondi di altezza, è ufficialmente un giocatore della Libertas.

A darne l’annuncio è la stessa società di pallavolo maschile che, con l’obiettivo di rendere ancor più competitivo il suo organico in vista di un torneo di A2 che si preannuncia davvero importante, ha deciso di richiamare a sé l’atleta di Milano. A 23 anni, dunque, Mazza è pronto a raccogliere la sfida lanciata da Molteni, certo di poter contribuire alla causa canturina forte dell’esperienza maturata tra Gi Group Monza (A1) ed Elios Messaggerie Catania (A2).

«Ho deciso di tornare in Libertas - spiega Mazza - perché nei due anni trascorsi qui mi sono trovato veramente bene. La presenza di Luciano Cominetti (il coach, ndr) per me è stata una spinta ulteriore: lo conosco da quando giocavo con suo figlio Roberto nelle giovanili del Vero Volley. Sono molto contento di tornare sia per la società, che reputo di alto livello, che per il pubblico, che è sempre stato uno dei miei preferiti».


© RIPRODUZIONE RISERVATA