La serie B ferma
Si riparte nel 2021

Stop per la Tecnoteam Albese in B1 e anche per la Clerici Auto di Cabiate in serie B2.

La serie B ferma Si riparte nel 2021
Angela Gabbiadini (Tecnoteam)

«Con rammarico per il grosso sforzo, nel pieno rispetto delle normative, fatto da dirigenti, staff e atlete in questi mesi di preparazione in vista della nuova stagione», anche la Tecnoteam ha dovuto ha dovuto registrare quanto ormai era nell’aria da tempo: eccezion fatta per la serie A, tutti i campionati di pallavolo saranno spostati in avanti, con inizio ipotizzato nel mese di gennaio. Questa la posizione di Albesevolley esplicitata ufficialmente sul sito internet della società. A prendere questa decisione è stata la federazione italiana pallavolo che, dopo le restrizioni introdotte questa settimana a livello nazionale, ha deciso «per la pallavolo indoor di sospendere l’attività di interesse nazionale di ogni ordine e grado, rinviandola al prossimo mese di gennaio».

Questo, come detto, «ad eccezione dei campionati nazionali di serie A, la cui organizzazione rimane di competenza delle leghe» e, dunque, non rientra nella potestà decisionale della Fipav. L’annuncio, che riguarda anche l’unica altra società comasca iscritta a un campionato nazionale (la ClericiAuto di Cabiate, che milita inserie B2), arriva ad Albese con Cassano in un momento nel quale la preparazione è peraltro già sospesa «per la positività di alcuni elementi del Gruppo squadra». Ecco che, compatibilmente alle condizioni del citato gruppo, «a breve» la società del presidente Graziano Crimella comunicherà «le nuove modalità di ripresa dell’attività agonistica».

Quanto alla preparazione, la stessa Fipav precisa che «le attività di allenamento restano possibili nei limiti delle norme governative, regionali e locali, e nel rispetto dei protocolli federali», considerazione che obbligherà le società coinvolte a interfacciarsi con tutti gli enti di riferimento prima di programmare il ritorno in palestra per i suoi tesserati.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True