L’A1 nel segno di Crimi Ha vinto la prima tappa
Lorenzo Crimi e la Pro Patria sul podio più alto

L’A1 nel segno di Crimi
Ha vinto la prima tappa

Il comasco sugli scudi ad Ancona con la Pro Patria. I piazzamenti degli altri

Lorenzo Crimi con la Pro Patria Bustese vince la prima tappa del campionato di serie A1 di artistica maschile. Settimo posto di giornata per Tommaso De Vecchis con la Ginnastica Salerno che ha preceduto, di una posizione, la Ginnastica Meda con i comaschi Davide Oppizzio e Fabio Bianchi. Debutto nella A1 femminile con la Ghislanzoni Lecco per Zoe Maccagnan.

L’artistica ritorna in attività ad Ancona con il massimo campionato a squadre. Nel maschile il campionato è a forte presenza comasca e alla fine arriva anche il primo posto. Un successo che, oltre all’apporto diretto di Lorenzo Crimi, ha anche quello esterno, con il nuovo sponsor ufficiale della Pro Patria Bustese che è un’azienda di Cernobbio, la C.E.l. srl, con il titolare Luigi Savonelli, primo tifoso della squadra.

Sulla pedana è salito il giovane rovellaschese Crimi, ancora alle prese però con un problema a una spalla e che ha potuto gareggiare solo al volteggio. Una presenza però importante con il suo punteggio di 14,200 che è stato tra i più alti in assoluto nell’attrezzo. Il dominio della Pro Patria non è mai stato in discussione, unica squadra a chiudere sopra il muro dei 240 punti.

Grazie al 242,500 complessivo ai sei attrezzi, Crimi e i compagni hanno preceduto di quasi quattro lunghezze, la seconda, Giovanile Ancona (238,850). Dieci le lunghezze di gap della terza, la Gymnastics team. Giornata complicata per Tommaso De Vecchis. La Ginnastica Salerno con 229,150 è stata settima con il cermenatese che ha avuto dei lampi al cavallo con maniglie con 13,700, alle parallele con 13,950 e al volteggio con 13,600.

«Va bene così -ha detto De Vecchis -.Le prime tre tappe servono solo a staccare il pass per la finale a sei. Lì dovremo essere al massimo e non come l’anno scorso, quando abbiamo sbagliato gara. Ad Ancona ho portato degli esercizi senza eccessive difficoltà».

Ottavo posto da favola per la Ginnastica Meda. La società brianzola, neo promossa, ha iniziato nel migliore dei modi il campionato. Il figinese Oppizzio, nonostante il perdurare dell’infiammazione al gomito, infortunato nella scorsa stagione, ha eseguito cinque attrezzi con l’acuto del 12,800 agli anelli; il comasco Bianchi (tre esercizi) ha brillato al volteggio con 13,350.

Nell’A1 femminile debutto nella massima serie per Zoe Maccagnan con la Ghislanzoni Lecco, 10°. La giovane comasca, uscita dalla cantera della Gioy, ha portato tre attrezzi, con il top al volteggio con 12,700. L’obiettivo è la permanenza in categoria. Prossimo appuntamento a Siena il 27 marzo, con la seconda tappa.


© RIPRODUZIONE RISERVATA