Lario Basket Project compie quattro anni
Guido Corti (Pol. Comense)

Lario Basket Project
compie quattro anni

Polisportiva Comense e Pallacanestro Como pensano a uno sbocco per i giovani del vivaio. E il sogno è la serie D.

Si parla spesso della necessità di collaborare fra società ma tante volte le buone intenzioni non bastano.

Ebbene Lario Basket Project, il progetto che a Como riunisce Pallacanestro Como e la sua società satellite Polisportiva Comense, compie felicemente quattro anni.

La Pall. Como ha una squadra senior in Promozione, mentre la Pol. Comense si occupa del serbatoio giovanile e minibasket. Un matrimonio quindi riuscito e duraturo, che viene ora suggellato da un passaggio importante: la domanda di iscrizione alla serie D portando in prima squadra i giovani.

«È un percorso iniziato quattro anni fa – spiega il dirigente Dario Tofani della Pall.Como - quando dirottammo le nostre squadre alla Pol. Comense per fare i campionati giovanili insieme. Perché? Perché Como non si può permettere due poli separati e con i pochi ragazzi che ci sono. Abbiamo sempre pensato che un giorno avremmo raccolto i frutti di questa collaborazione, e ora i giocatori più giovani sono pronti per integrarsi con quelli più grandi».

Per Como sarebbe il ritorno in D dopo tre anni. Nella lista dei ripescaggi è solo al 17° posto, ma è la prima del proprio girone e la seconda del Comitato di Varese. «Dopo due campionati al vertice siamo convinti di avere una squadra competitiva - precisa Tofani -. Il gruppo dei senior viene confermato in blocco (tranne Veronelli che torna a Villa Guardia) ma inseriamo nell’organico almeno cinque-sei nostri under. Confermati in panchina Marco Michi e Giovanni Carugati, che non a caso dirigeranno anche la formazione Under 18 Gold. Sul ripescaggio in D siamo fiduciosi: non tutte le squadre davanti a noi vorranno salire, qualcuna dalla D ha chiesto la C Silver, e magari la Fip decide di aggiungere un girone».

Chiedono la D anche Albavilla (40° nella lista) e Villa Guardia (46°).

Un’operazione sposata di concerto con la Pol. Comense, come dichiara il presidente Guido Corti. «Diamo spazio ai nostri U18 in prima squadra cercando di creare giocatori che fra due anni, al termine del percorso giovanile, siano pronti per essere protagonisti anche in categorie superiori. La prima squadra comasca sarà così da esempio per tutti i ragazzi del nostro settore giovanile. Per la prossima stagione abbiamo suddiviso il lavoro in aree tecniche: il responsabile U16 è Max Politi, U14 e minibasket Matteo Cara, coadiuvato da Flavio Buzzacco come responsabile organizzativo. Ci iscriveremo a tutte le categorie, con due squadre U15 e tante squadre minibasket. Inizieremo il 25 agosto».


© RIPRODUZIONE RISERVATA