Le pagelle della serie A  Brindisi sorprende, Milano delude
In primo piano il brindisino Kelvin Martin; sullo sfondo coach Vitucci

Le pagelle della serie A

Brindisi sorprende, Milano delude

I voti più alti alla Virtus Bologna e a Sassari. Ben oltre le attese i pugliesi, Fortitudo e Cremona.

Senza perdersi in convenevoli ecco i nostri voti (e giudizi) alle squadre di serie A. Si è tenuto conto solo del campionato e non anche delle coppe europee.

Virtus Bologna - Due sole partite perse (su 20), 4 punti di margine sulla seconda, leader per punti realizzati (86), per rimbalzi (42), per assist (21), per palle recuperate (8.5) e per percentuale al tiro da due (59%), imbattuta in casa (l’unica in serie A). Insomma una posizione di comando suffragata anche dai numeri oltre che dai fatti che rende merito all’ottimo lavoro di coach Djordjevic. Voto: 8

Sassari - Ma che bravo Pozzecco! Questa Dinamo è l’esatto contrario di ciò che era lui da giocatore... Ha solidità, difende e gioca di sistema, la palla finisce sempre dentro al post e ciò le consente di avere una doppia dimensione più che credibile. E il Poz ha trasformato Spissu in un regista affidabile, con tutti i sacri crismi. Voto: 8

Brescia - Ha avuto qualche passaggio a vuoto, ma il terzo posto in classifica non è certo arrivato per caso. C’è molto di coach Esposito nell’anima di questa squadra che ha una sua ben definita e indirizzata etica del lavoro. Voto: 7+

Milano - Un terzo delle partite le ha perse e già di per sè questo dato rappresenta una condanna per la squadra che - come del resto però ogni anno - avrebbe dovuto se non proprio dominare, quanto meno far la voce grossa (e invece è quarta). Sono mancati i risultati, ma a latitare è stato anche il gioco. E pure sulla difesa ci sarebbe parecchio da ridire. Ettore Messina, insomma, non ha fatto il miracolo poiché Milano ha continuato a evidenziare i suoi limiti strutturali che manifesta da troppe stagioni in qua. Voto: 5

Brindisi - Altra piazza in cui è il manico a far la differenza. Coach Vitucci, in effetti, ha tantissimi meriti nell’ottima stagione dell’Happy Casa. Squadra che corre all’ennesima potenza, con un leader designato - ed effettivo - quale Banks e altri stranieri che si fanno apprezzare e ammirare. Voto: 7+

L’analisi completa sulla Provincia di giovedì


© RIPRODUZIONE RISERVATA