Libertas, Frattini è il futuro «Felice di restare a Cantù»
Alessandro Frattini

Libertas, Frattini è il futuro
«Felice di restare a Cantù»

La riconferma: sarà uno dei centrali a disposizione anche nel 2018-2019 di coach Luciano Cominetti

Alessandro Frattini, per la seconda stagione consecutiva in maglia canturina, sarà uno dei centrali a disposizione anche nel 2018-2019 di coach Luciano Cominetti.

«Sono davvero contentissimo della conferma di giocare ancora a Cantù per il mio secondo anno - dice il centrale -. Non ho mai avuto dubbi: volevo rimanere qui, e l’esserci riuscito è una grandissima soddisfazione», sono le prime parole del giocatore monzese.

L’obiettivo per lui, ovviamente, è ritagliarsi un ruolo di protagonista nel corso della prossima stagione pallavolistica. Chiuso dal titolare – e capitano – Dario Monguzzi, Frattini se l’è cavata in modo egregio nel corso della Pool B quando, out Monguzzi per infortunio, ha dato il meglio di sé nella cavalcata verso la permanenza in A2.

Frattini, insomma, è pronto per diventare una colonna portante della nuova Libertas, squadra che per espressa indicazione della dirigenza sarà chiamata a un campionato da protagonista così da rimanere nella parte alta della classifica.

Il centrale di Carate Brianza, in questo progetto, non poteva mancare. «La scorsa stagione – prosegue Frattini - ho potuto constatare che questa è una società davvero molto bella, sulla quale non ho nulla di negativo da dire. L’anno prossimo spero di migliorare tanto come ho fatto quest’anno grazie a tutti i miei compagni di squadra, e soprattutto a due allenatori come Luciano Cominetti e Max Redaelli, che mi hanno aiutato molto nel corso dell’anno. Per la prossima stagione speriamo di toglierci qualche soddisfazione. Forza Cantù».


© RIPRODUZIONE RISERVATA