Libertas, mission impossible  In casa della capolista
MAZZA VOLLEY LIBERTAS (Foto by Fabrizio Cusa)

Libertas, mission impossible

In casa della capolista

«Giocheremo contro la squadra che in questo momento è prima in classifica, per di più imbattuta. Lo faremo in formazione rimaneggiata»

«Giocheremo contro la squadra che in questo momento è prima in classifica, per di più imbattuta. Lo faremo in formazione rimaneggiata, con soli 11 giocatori disponibili su 14. Non siamo nelle migliori condizioni, insomma».

Alla vigilia della partita di questa sera (inizio alle 20.30) contro la Tipiesse Agnelli, coach Matteo Battocchio indica quali saranno le principali difficoltà che incontreranno i suoi. Il primo pensiero va all’assenza di Viiber, che come da regolamento non potrà essere schierato in quanto non tesserato al momento nel quale si sarebbe dovuta giocare la sfida poi rinviata a oggi; tutto da capire il destino di Gianotti e Malvestiti, non al top della condizione.

«È un vero peccato – dice l’allenatore canturino - perché mi sarebbe piaciuto fare questa partita a ranghi completi anche per capire a che punto siamo. Su alcune cose mi aspetto delle risposte importanti dalla squadra, al netto di quella che sarà la bravura altrui. Giustamente Bergamo farà di tutto per metterci in difficoltà, ma ci sono cose che riguardano solo ed esclusivamente noi, e su questi aspetti mi aspetto reazioni significative da parte del gruppo».

Bergamo questa sera, domenica Lagonegro e poi due domeniche di stop; nel mezzo, l’incognita del recupero contro Santa Croce. Dall’inizio di febbraio in avanti, il rush finale, infine, ci sarà per capire se la Pool Libertas saprà agguantare i playoff, oppure no.


© RIPRODUZIONE RISERVATA