Lo sbarco dei fortitudini a Desio
Domani un vertice in questura

Sembra escluso il divieto di trasferta per i tifosi ospiti domenica a Desio in occasione di Cantù-Bologna, ma potrebbero essere richieste misure preventive

Lo sbarco dei fortitudini a Desio Domani un vertice in questura
Gli Eagles attendono la visita dei “colleghi” della Fossa dei Leoni
(Foto di foto Butti)

È stato indetto per domani mattina un vertice in questura in Monza, al quale è stata invitata la Pallacanestro Cantù, per decidere quali misure precauzionali dovranno essere adottate dal club brianzolo domenica in occasione della sfida tra Acqua San Bernardo e Fortitudo Bologna. La ragione dei provvedimenti da adottare deriva dalla profonda rivalità tra le due tifoserie che tornano ad “affrontarsi” a distanza di dieci anni.

Diversamente da quella di qualche settimana fa a Varese, la trasferta a Desio non dovrebbe essere vietata ai supporter bolognesi. Cantù ha già fatto avere 200 biglietti alla tifoseria organizzata ospite, numero che corrisponde alla capienza della “gabbia” del PalaBancoDesio, anche se in realtà fossero stati anche mille i tagliandi sarebbero egualmente andati a ruba.

In attesa delle decisioni della questura di Monza, la società biancoverde ha già provveduto a raddoppiare il numero di steward in servizio domenica al palazzetto di Desio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True