Luatti (Cdv di Gravedona) con il vento in poppa: secondo
Enea Luatti (Cdv di Gravedona) a destra sul podio

Luatti (Cdv di Gravedona)
con il vento in poppa: secondo

Anche Cernobbio e Marvelia di Dongo in gara ad Andora

Weekend di “tramontana” ad Andora, sul mare della Riviera Ligure di ponente, per l’edizione 2018 della classica Mistral Cup Internazionale Optimist, che ha registrato la larga partecipazione anche dei giovani timonieri dei circoli velici Aval -Cdv di Gravedona, Cernobbio e Marvelia di Dongo, a confrontarsi con la concorrenza di Nord Italia, Svizzera e Principato di Monaco.

Il programma delle regate prevedeva 6 prove per gli junior e 4 per i cadetti. Sabato con un bel sole e il campo ridossato per le raffiche che hanno superato i 20 nodi, costringendo al rientro anticipato la flotta cadetti, mentre domenica instabilità meteo e piovaschi, campo più al largo in previsione della rotazione del vento da Levante, che però ha esposto le flotte a una forte corrente contraria.

E proprio nei cadetti, c’è stata la grande prova di Enea Luatti dell’Aval Cdv di Gravedona che ha conquistato il secondo gradino del podio, lottando sempre ad armi pari con il vincitore, il monegasco Matteo Asscher. Per Luatti la conferma di una stagione in crescendo. Per il circolo velico altolariano da registrare gli altri piazzamenti: Pietro Cunegatti (13°), Lorenzo Gramegna (21°), Giovanni Balestrieri (34°) nel cadetti; Tommaso Amati (22), Edoardo Rizzi (26) negli junior.

Proficua trasferta anche per la squadra del C.V. Cernobbio, che festeggia il piazzamento nella top ten dei cadetti di Emma Alice De Bernardi, decima a pari punti della nona, considerato che era alla sua regata d’esordio. Chloe Peretti invece, si piazza 17ma. Negli junior, Sabrina Borsatti non va oltre il 27° posto, a causa di un problema al timone nel corso della prima prova, mostrando però una progressione in crescendo nelle successive.

Per il Marvelia Skiffsailig di Dongo, nei cadetti si sono piazzati Emauele Lugo 23°, Giorgia Mortara 43ma. Negli junior: Mirea Bellati 23ma, Matteo Selden 31°, Edoardo Lanzani 36°, Antonio Guzzetti 56° .


© RIPRODUZIONE RISERVATA