Maggi nuovo presidente regionale  Ostini entra nella stanza dei bottoni
Il nuovo Comitato Regionale: Maggi è il 2° da sx, Ostini il 2° da destra

Maggi nuovo presidente regionale

Ostini entra nella stanza dei bottoni

Il successore di Bellondi ha battuto Frates di netto. Il n.2 della Virtus Cermenate eletto tra i consiglieri.

I pronostici della vigilia lo davano favorito, ma la vittoria di Giorgio Maggi all’assemblea elettiva regionale della Fip che si è tenuta ieri al Forum di Milano è stata anche trionfale.

Distacco netto infatti tra Maggi, eletto con 337 voti nuovo presidente lombardo per il prossimo quadriennio, e Fabrizio Frates, lo sfidante illustre e il volto nuovo in campo federale, che si è fermato a 146 preferenze; in pratica meno della metà.

Maggi, 65 anni di Milano, allenatore professionista dal 1975 al 1995, fondatore nel 2011 della società Arzaga Milano, e dal 2014 nel Crl come referente della provincia di Milano, succede al marianese Alberto Bellondi.

A rendere ancora più inequivocabile il responso delle urne, è stata però l’elezione in blocco di tutti i sei consiglieri della lista di Maggi. Fra questi Maurizio Ostini, 65enne di Vertemate con Minoprio e da 20 anni vicepresidente della Virtus Cermenate, che con 312 preferenze è risultato (si può dire a sorpresa) il secondo consigliere più votato tra i dodici in corsa.

Per Ostini quindi un gran colpo. È il quarto comasco a entrare nella stanza dei bottoni del Comitato regionale più importante d’Italia, dopo Carlo Cattaneo, Antonio Pini (per 30 anni ciascuno) e lo stesso Nava (6 anni).


© RIPRODUZIONE RISERVATA