Manu, Eagles e Leunen Ultime stelle di Cantù
Manu Markoishvili (Foto by Butti / Pozzoni)

Manu, Eagles e Leunen
Ultime stelle di Cantù

Le hanno decise i nostri lettori con il coupon all’interno del giornale: con loro sono diventate 80

Settantantasette e tre ottanta. Come gli anni della Pallacanestro Cantù. Da ieri sono tante le stelle che brilleranno nell’omonima piazza in centro Cantù.

A scegliere le ultime sono stati proprio i lettori del quotidiano La Provincia, che nell’ultimo periodo hanno potuto sfruttare il coupon inserito all’interno del giornale e stabilire quali affiancare a quanti già decisi da società, addetti ai lavori, appassionati negli anni passati e gli stessi nostri lettori quello scorso.

Ai due “ad honorem” individuati quest’anno dalla Pallacanestro Cantù (il presidente Dmitry Gerasimenko, come tutti i suoi predecessori) e l’allenatore Andrea Trinchieri (per quanto era riuscito a portare in alto la squadra, in Italia e in Europa, nel suo periodo di lavoro in Brianza), ora si assommano Manuchar Markoishvili, gli Eagles e Maarten Leunen.

La vittoria di “Manu” è stata schiacciante, con il 57% dei consensi. Dietro al georgiano, i ragazzi della curva (19%) proprio nel ventiseiesimo anno di fondazione, e “Martino” con il 10%. Giù dal podio virtuale, e quindi fuori anche dalla possibilità di vedere la propria stella sul camminamento della piazza, il grande Metta World Peace (4%), che l’anno scorso infiammò il finale di stagione, e Denis Marconato (4%).

Completano la classifica di questa sessione di sondaggio, Vladimir Micov (3%), Pietro Aradori (2%), il dottor Ezio Giani (1%), Phil Jones e Davide Pessina, che hanno raccolta una manciata di consensi da parte dei tifosi e nostri lettori.


© RIPRODUZIONE RISERVATA