Marcialonga, exploit di Caminada È lei la migliore delle italiane
Chiara Caminada sulla salita della cascata alla Marcialonga

Marcialonga, exploit di Caminada
È lei la migliore delle italiane

La fondista di Brienno chiude ventitreesima nella “classicissima” trentina

Solo una ventina su seimila. Alla Marcialonga l’impresa è esserci, ma il gruppetto di comaschi nella più famosa granfondo della neve italiana ha saputo anche arrivare, conquistando, soprattutto in campo femminile, un posto di prestigio.

Nella 45esima edizione della 70 chilometri di Fiemme e Fassa, in Trentino, vinta tra gli uomini un po’ a sorpresa dal russo Ilia Chernusov (dopo il dominio triennale del norvegese Gjerdalen) e invece tra le donne dalla favoritissima svedese Britta Johanson Norgren, il risultato più rilevante per i partecipanti di natali lariani è stato quello della briennese Chiara Caminada.

Con il tempo di 3 ore e 46 minuti si è classificata 23esima nella classifica femminile che in totale ha contato 898 sciatrici da tutta Europa. Come già l’anno scorso, Caminada è stata la prima italiana al traguardo, in una gara che, inserita nel circuito Visma Ski Classic, vede sempre il dominio delle professioniste del Nord.

La briennese, in forza allo Ski Nordico Torino, è stata inoltre capace di segnare il 12° tempo nella speciale classifica Final Climb, dedicata agli ultimi km sulla celeberrima e durissima cascata di Cavalese.


© RIPRODUZIONE RISERVATA