Mariano, che gioia: sua la Coppa Italia

EccellenzaFinale regionale: battuta ai calci di rigore la favorita Cavenago Fanfulla, bravo il portiere Comi

Iacopetta autore del penalty decisivo, Spalti gremiti; 1200 spettatori. Nel 2018 fase nazionale con un posto in D

CAVENAGO FANFULLA 4
MARIANO 5

Reti: Cissè (C) 31’pt, Ababio (M) 46’pt

CAVENAGO FANFULLA(4-3-3): Ballerini 6; Oddone 7, Colombi 6, Lallo 5 (Nikolov 6 1’st), Patrini 5,5; Laribi 6 (Palmieri 6 16’st), Brognoli 6, Battaglino 6,5; Zingari 7, Caselli 6 (Farina 6 25’st), Cissè 6,5 (Ghizzoni 5’sts). All. Ciceri 6.

MARIANO(4-3-1-2): Comi 7,5; Di Stefano 7 (Iacopetta 7 6’sts), Bianchi 7, Garbero 7,5, Casartelli 6,5; Castelli 7, Trabattoni 7,5 (Rovelli 6 32’st e D’Aprile 6 7’pts), Ababio 7,5; Cascino 7; Giugliano 7, Gualandris 7,5 (Forno 6,5 46’st). All. Battistini 7,5.

arbitro: Vailati di Crema

note - Spettatori: 1200 circa. Espulsi: nessuno. Ammoniti: Cissè, Palmieri (C); Trabattoni, Comi (M). Sequenza rigori: Battaglino gol, Ababio gol, Patrini gol, Giugliano parato, Colombi parato, Cascino gol, Palmieri parato, Garbero gol, Brognoli gol, Iacopetta gol.

Il rigore che regala il trofeo è di Iacopetta, le parate decisive sono però quelle del portiere Comi. Il Mariano batte la favorita Cavenago Fanfulla e si aggiudica la finale regionale della Coppa Italia di Eccellenza, riportando il trofeo in provincia di Como dopo quasi dieci anni: l’ultima squadra a vincerlo era stato il Cantù nella stagione 2008/2009.

Non sono bastati 120’ di gioco al “Breda” di Sesto san Giovanni per decretare la vincitrice della partita, terminata 1-1.

Una partita piacevole fin dai primi minuti, con il Mariano per nulla intimidito: è di Ababio la prima conclusione, ma termina sul fondo. Prende coraggio il Fanfulla, formazione esperta e ricca di giocatori di categoria. Laribi in due occasioni tenta la conclusione, ma Comi è sempre attento.

L’avvisaglia del vantaggio lodigiano al 28’, con una botta di Battaglino da fuori area, ma Comi vola a deviare in corner. Il gol del Fanfulla arriva al 31’: cross morbido di Battaglino, alle spalle della linea difensiva spunta Cisse che batte Comi con un colpo di testa sul palo più lontano.

La replica del Mariano non è veemente, ma efficace: al 46’, praticamente pochi secondi prima dell’intervallo, Ababio dal limite batte Ballerini con un bolide su punizione, assegnata per un fallo di Lallo sull’inesauribile Gualandris.

Secondo tempo combattuto, con il Mariano chiuso ma abile ad agire di rimessa. I gialloblù confezionano in contropiede tre pericolose occasioni con Giugliano, ma Ballerini è sempre attento. L’unica vera occasione è per Garbero: corner di Gualandris, colpo di testa alto del capitano marianese in perfetta solitudine. Nel finale, gol annullato a Farina per evidente fuorigioco.

Nel corso dei supplementari, due grosse occasioni per il Mariano, con Forno e Ababio che non arrivano in tempo su due palloni invitanti, infine parata di Comi su Battaglino.

L’epilogo ai rigori: l’errore di Giugliano non scoraggia il Mariano, Comi para due penalty a Colombi e Palmieri, Iacopetta segna quello decisivo del 5-4 finale. Nel 2018, ci sarà la fase nazionale della Coppa Italia: chi la vince, ha un piede in serie D.

L.Spo.-Roberto Montorfano


© RIPRODUZIONE RISERVATA