Molteni, in Coppa Europa un’altra giornata no
Nicolò Molteni ha chiuso nelle retrovie in Coppa Europa

Molteni, in Coppa Europa
un’altra giornata no

L’azzurro di Cabiate in libera correva sulla pista di casa a Santa Caterina Valfurva, ma ha chiuso ventiseiesimo.


Non c’è stato il riscatto di Nicolò Molteni. Il cabiatese (22 anni) voleva migliorare il ventesimo posto della libera di lunedì ed invece ieri, sulla pista “Deborah Compagnoni” di Santa Caterina Valfurva, nel secondo atto di Coppa Europa per gli “uomini jet”, è scivolato al ventiseiesimo posto.

Al via anche Simon Talacci dello Ski racing camp Lenno che, dopo il nulla di fatto di lunedì, ha messo a referto il 39° posto, mancando l’aggancio con la zona punti.

Nicolò Molteni i punti di Coppa li ha messi a referto, ma non è sicuramente soddisfatto della sua prestazione. Sulla pista “amica”, dove ha mosso i primi passi e dove si allena spesso, puntava ad un risultato che gli aprisse la speranza per la prima chiamata in Coppa del Mondo nelle prossime gare in Italia.

Invece ha dovuto accontentarsi del 26° posto, con un distacco di 1”95 dal vincitore, l’austriaco Clemens Nocker, al primo successo in carriera. Anche ieri come nella prima libera, il cabiatese (al cancelletto con il pettorale 29) nel primo tratto non è andato al massimo, accusando un gap di 65 centesimi dai migliori, con il tempo che alla fine sarà il 33°.

Il portacolori dell’Esercito ha poi messo in atto una piccola rimonta (in classifica, non nel cronometro) sino ad intascare il 26° posto, ma con un distacco di 1”95. Che la gara di Molteni non sia stata secondo le aspettative, lo dimostra anche il quinto posto tra gli azzurri, alle spalle, nell’ordine di Florian Schieder, Pietro Zazzi, Mattia Casson e Federico Paini. Il piazzamento nei trenta e nella zona punti, era l’obiettivo della scorsa stagione. In quella attuale il target indispensabile è, in Coppa Europa, entrare nella top ten.


© RIPRODUZIONE RISERVATA