Mondiali U21 di slalom  Gori delude, subito fuori
Francesco Gori aspirava ad entrare nel Top 10. Il sogno era una medaglia

Mondiali U21 di slalom

Gori delude, subito fuori

A Davos l’atleta dello Ski Lenno esce di pista dopo trenta secondi

Prima manche sbagliata per r Francesco Gori. Così il portacolori dello Ski racing camp Lenno, ha mandato in archivio la partecipazione allo slalom che assegnava il titolo mondiale Juniores, con un’uscita di pista, poco prima dell’intertempo.

Confermando la grande discontinuità che lo accompagna sempre. Una gara preparata per mesi, anche con intensi allenamenti con coach Corrado Castoldi, che poi si è esaurita, sulle nevi di Davos, nel breve volgere di una trentina di secondi.

Eppure le premesse per far bene c’erano, con il ventenne sciatore che non aveva nemmeno un pessimo pettorale (il diciannove). Poi però la disattenzione e la fine del sogno mondiale. Il “no comment” di coach Castoldi, fa capire, più di tante parole, la grande arrabbiatura e delusione dell’allenatore di Brunate. Il mondiale Junior era il grande obiettivo stagionale, ancor più della Coppa Europa.

A rendere meno amara la giornata non serviva nemmeno la constatazione che in novanta (su 120 al cancelletto di partenza) hanno subito la stessa sorte di Gori, uscendo di scena nella prima manche.

Fa rabbia invece constatare che l’azzurro Alex Vinatzer (unico al traguardo del quartetto italiano) ha conquistato l’argento con un distacco, decisamente insolito, di 2”77 dal dominatore, il francese Clement Noel.

Si chiude così senza grandi acuti la rassegna mondiale Under 21 per i comaschi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA