Ore 17, ecco qui il derby  Dai Cantù, prova a giocartelo
Il duello tra Davon Jefferson (a sinistra) e l’ex canturino Christian Burns in occasione del derby d’andata

Ore 17, ecco qui il derby

Dai Cantù, prova a giocartelo

L’Olimpia ha in mente soprattutto l’Eurolega e così la San Bernardo potrebbe approfittare dell’occasione.

Provare a giocarsela. A stare in partita il più a lungo possibile per poi eventualmente affidare le proprie chance all’esito degli ultimi singoli possessi.

Questo l’obiettivo, persino un tantino ambizioso, che l’Acqua San Bernardo si pone per l’odierno appuntamento di campionato che alle 17 (con diretta su Eurosport2, l’incontro è stato affidato alla terna Martolini, Vicino e Morelli) la vedrà sfidare al Forum la capolista Milano. Per dar vita al derby numero 167 della storia tra le due squadre nel contesto della nona giornata del girone di ritorno.

Inutile dar credito alla striscia negativa di cinque sconfitte tra serie A ed Eurolega con la quale l’AX si presenta al cospetto di Cantù. Nel senso che i biancoverdi di Brianza (e di Brienza...) non devono certo fidarsi delle apparenze.

Anche se il superteam di coach Pianigiani ha al momento ogni proprio pensiero rivolto all’Europa ritrovandosi d’un tratto - quando resta da giocare soltanto l’ultima gara di regular season - ancora di nuovo pienamente in corsa per approdare ai playoff di coppa (garantiti in caso di affermazione giovedì in Turchia contro l’Efes, con sei formazioni ancora potenzialmente in corsa per gli ultimi tre posti).

Annunciata al Forum una nutrita presenza di tifosi brianzoli, magari anche stimolati dall’invito lanciato dagli Eagles e che suona così: « L’orario è perfetto, il russo non c’è più, Milano non è lontano, siamo in lotta per i play off, loro ci stanno un bel po’ sui c... Avete scuse per stare a casa? Chi non viene è uno di loro!».


© RIPRODUZIONE RISERVATA