Ottanta canturini al derby?   No, a Masnago solo 10 tifosi
La “gabbia” affollata dagli Eagles è ormai solo un lontano ricordo

Ottanta canturini al derby?

No, a Masnago solo 10 tifosi

Dieci complessivamente i biglietti acquistati dai supporter biancoblù per assistere alla sfida di domani.

Dopo una giornata e mezza di prevendita, i tagliandi acquistati dai tifosi canturini per la trasferta di domani sera a Varese sono stati soltanto dieci. Sì, proprio così: dieci complessivamente.

Degli 80 biglietti per il settore ospiti di Masnago, la cosiddetta “gabbia”, a mezzogiorno di ieri (termine ultimo per la prevendita) ne sono stati acquistati un ottavo esatto: segnatamente otto nella giornata di venerdì e due soli nella mattinata prefestiva.

Le motivazioni di questo flop potrebbero essere diverse. Da una parte, lo spazio riservato ai tifosi della Pallacanestro Cantù, per chi conosce il PalA2A, è tutt’altro che confortevole e non tutti sono disposti a seguire la partita “ingabbiati”.

Dall’altra, la diretta tv su Eurosport2 (e dunque non solo per gli abbonati “player”) del posticipo ha sicuramente avuto il suo peso.

Inutile disconoscere, inoltre, che le ultime settimane sono state piuttosto burrascose per quanto attiene al rapporto tra società e tifo organizzato, con gli Eagles compatti nel non entrare al PalaDesio in occasione della gara vinta contro Cremona in aperta contestazione della proprietà e una buona fetta degli altri supporter ad assecondarne la protesta.

Il noto astio tra le due tifoserie, col timore di un’accoglienza non proprio delle migliori, ovviamente, ha fatto il resto.


© RIPRODUZIONE RISERVATA