La Libertas Cantù non molla mai
Ma a Castellana Grotte non basta

Un terzo set da applausi per la squadra biancazzurra ha segnato la sconfitta in trasferta

La Libertas Cantù non molla mai Ma a Castellana Grotte non basta
Un attacco di Matheus Motzo
(Foto di Consaga)

Due squadre differenti, l’una attrezzata per concorrere alla promozione in Superlega, l’altra desiderosa di salvezza, prima ancora di pensare a qualsivoglia altro progetto stagionale al termine della regular season.

Un match, quello vissuto ieri pomeriggioa Castellana Grotte, che ha fatto vedere tutta la forza della Bcc e, di contro, ha comunque messo in luce il carattere non arrendevole della Pool Libertas, capace di arrivare un passo dallo strappare il terzo set e, così facendo, potenzialmente riaprire una gara che dopo il 2-0 iniziale sembrava irrimediabilmente chiusa.

Il 3-0 con cui Castellana Grotte ha battuto Cantù, insomma, è sì un risultato severo per gli ospiti brianzoli, ma comunque non demoralizzante per la truppa di coach Matteo Battocchio che, pur considerando un muro tutt’altro che impeccabile al cospetto degli attaccanti pugliesi, ha messo in mostra una reazione nient’affatto scontata nel terzo set, peraltro perso soltanto ai vantaggi e dopo diverse occasioni sprecate per andare al quarto.

La cronaca della partita parte da una prima frazione nella quale la Bcc scatta in avanti fin dalle prime battute (8-3), per poi amministrare il vantaggio (16-10, 21-13), ampliando via via la forbice: il 25-16 finale ne è una logica conseguenza e si cambia campo sull’1-0 pugliese con la sensazione, evidente, del divario tecnico tra le due formazioni. Nel secondo set il ritmo cambia davvero di poco, con Castellana Grotte subito in testa (8-6) e l’allungo successivo (16-11, 21-14) a raccontare un epilogo quasi scontato che s’è chiuso sul 25-15 per i padroni di casa senza che la Libertas riesca a rifarsi sotto.

La terza parte del match inizia con Cantù che si lancia in avanti (4-8) e così prosegue fino alle battute finali, pur perdendo punti preziosi lungo il percorso (14-16, 20-21): ai vantaggi, e nonostante quattro occasioni di chiudere il set, la Libertas soccombe 31-29, tornando a casa senza punti utili per la classifica.

Per la salvezza c’è ancora da lavorare; non era sicuramente quello di Castellana Grotte, però, il campo su cui rafforzarla.

© RIPRODUZIONE RISERVATA