Libertas Cantù, regalo di Natale
Un nuovo palleggiatore: Viber

Dopo la separazione da Dzavoronok, la società ha trovato subito una soluzione

Libertas Cantù, regalo di Natale Un nuovo palleggiatore: Viber
Robert Viber (a sinistra) e il presidente Ambrogio Molteni

L’atteso «regalo di Natale», ammesso se ne possa parlare in questo modo, è arrivato.

Nelle insolite vesti di Babbo Natale, a portarlo a Cantù direttamente in casa Pool Libertas, è stato il presidente Ambrogio Molteni che, dopo la rescissione contrattuale chiesta e ottenuta dall’ormai ex palleggiatore Matyas Dzavoronok, è subito corso ai ripari, ingaggiando l’estone Robert Viiber. Il nuovo regista canturino, 205 centimetri d’altezza per 92 chilogrammi di peso, è arrivato in Italia martedì, mentre ieri s’è sottoposto alle consuete visite mediche, incontrando al contempo i compagni di squadra nell’allenamento di rifinitura in vista della gara contro Cuneo.

«Siamo molto soddisfatti – dice il presidente Molteni – del nuovo innesto. Viste le festività natalizie sarà difficile vederlo in campo prima dell’inizio dell’anno nuovo. Di certo nel girone di ritorno ci saranno 11 gare, con 33 punti in palio. Riteniamo dunque che il nuovo palleggiatore potrà darci una grossa mano per raggiungere gli obiettivi che ci siamo posti a inizio stagione».

Nazionale estone, 24 anni il prossimo gennaio, Viiber ha giocato fino a pochi giorni fa a Pribram, in Boemia Centrale. Ora l’approdo nella Città del mobile, con l’aspettativa che la sua presenza in campo possa dare quel qualcosa che oggi manca per rilanciare la squadra dopo il recente addio del regista ceco. Il suo impiego non sarà immediato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}