Libertas Cantù, tuona Molteni
«Servono punti fin da subito»

Dopo la prima giornata di campionato, il presidente fisso l’obiettivo

Libertas Cantù, tuona Molteni «Servono punti fin da subito»
Il tecnico Luciano Cominetti con il palleggiatore Alessio Alberini
(Foto di Cusa)

Lo stop in casa di Cantù all’esordio non deve spaventare. Vero è che – a dirlo è il presidente Ambrogio Molteni - «bisogna fare punti, fin da subito»; altresì giusto pensare che in un girone, quello Blu, a 14 squadre, il tempo per trovare la marcia giusta c’è tutto, specie se non si fanno drammi a seguito del ko subito contro la Gas Sales.

Le prossime due trasferte, la prima a Castellana Grotte domenica, l’altra a Cisano Bergamasco in quella successiva, inizieranno a dire qualcosa di più circa il ruolo della Libertas nel campionato di A2 2018-2019. «Inutile nascondersi: contro Piacenza avremmo potuto fare di più, ma non siamo riusciti. Ora guardiamo alle prossime due gare e iniziamo a fare punti. Questo è l’obiettivo immediato», continua Molteni.

Nel primo turno del torneo, la Materdominivolley.it, prossimo avversario dei canturini, ha raccolto due punti su tre nella trasferta di Taviano contro la Pag (2-3); la Tipiesse, invece, si è arresa proprio a Cisano al cospetto della Videx Grottazzolina per 1-3. Negli altri incontri giocati, Tuscania ha perso in casa contro il Club Italia Roma (0-3), Gioia del Colle ha battuto tra le mura amiche Cuneo (3-1), Bergamo ha vinto a Ortona e Catania si è sbarazzata davanti ai suoi tifosi di Pordenone (3-0).

La classifica dice che Catania, Bergamo, Roma, Gioia del Colle, Piacenza e Grottazzolina sono a punteggio pieno, con Castellana Grotte a due lunghezze, un punto per Taviano e tutte le altre ferme al palo, in attesa della seconda partita stagionale. «Siamo all’inizio ed è inutile fare conti. Essenziale è prendere subito la marcia giusta. Per farlo, dobbiamo sfruttare al meglio le prossime due trasferte», chiude Molteni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA