Libertas, Frattini è già pronto       «Lo so, possiamo fare bene»
Alessandro Frattini (Foto by Cusa)

Libertas, Frattini è già pronto
«Lo so, possiamo fare bene»

Le prime parole del neo acquisto dopo il ritorno a Cantù

«Sono molto contento di tornare». Alessandro Frattini, neoacquisto della Pool Libertas, alla corte del presidente Ambrogio Molteni c’era già stato per tre anni di fila. Nel 2020, la decisione di ripartire dall’A3, con una stagione e mezza alla Gamma Chimica di Brugherio prima di rientrare all’ovile, non appena la Libertas l’ha richiamato in servizio.

Venticinque anni a febbraio, il centrale nato a Carate Brianza ha voglia di tornare presto protagonista della serie cadetta. «A Cantù – spiega - sono stato molto bene nei tre anni passati e, quindi, non ho avuto alcun dubbio. So di trovare un bell’ambiente per quanto riguarda la dirigenza lo staff medico e tutti quelli che lavorano dietro le quinte».

I problemi che hanno attanagliato il reparto di cui diventerà presto parte hanno convinto la dirigenza canturina a dargli una chance. Tra l’altro, è lo stesso Frattini a ricordare come, pochi mesi fa, qualche ammiccamento tra le parti già ci fu, senza poi però dare i frutti sperati. Ora, il ritorno di fiamma.

«Già quest’estate avevamo avuto qualche contatto. È andata un po’ per le lunghe, ma ora ci siamo. Ho già parlato con il coach e l’ho trovato molto carico. Con la Gamma Chimica ci siamo incontrati in amichevole prima dell’inizio del campionato e ho avuto una bella impressione della squadra. Penso che possiamo fare bene, andare in campo e giocarcela contro qualsiasi avversaria Anche a livello personale mi aspetto di fare bene e crescere tanto. Sono molto entusiasta e carico».

L’arrivo a Cantù coincide con una serie di problemi in organico legati a infortuni di medio-lunga durata e, nelle ultime settimane, ai numerosi contagi Covid riscontrati all’interno dell’organico. Il rinvio della prima di ritorno, quella che avrebbe dovuto tenersi oggi a Cuneo, consentirà presumibilmente di arrivare con un po’ più di fiato alla seconda contro Ortona.

«Sono contentissimo – commenta il presidente Molteni – che Frattini abbia accettato di venire a giocare da noi. Ringrazio i Diavoli Rosa per averci consentito questa operazione. Dopo la rinuncia a Monguzzi e gli infortuni di Copelli prima e Trovò domenica scorsa siamo quasi completamente sguarniti nel ruolo dei centrali. In questo momento così complesso e sfortunato, adesso si tratta di inserirlo, con calma, nel nostro organico».

Sulle qualità del giocatore di ritorno, Molteni non ha dubbi: «Ha già giocato da noi in A2 e quindi conosce tutto della Libertas. Quando saremo a regime, perciò, coach Battocchio avrà sicuramente un’arma in più nel suo roster», conclude il presidente.


© RIPRODUZIONE RISERVATA