Libertas, resta anche Rota. «Spingerò ancora di più»

Non ancora ventenne, lo schiacciatore rimarrà per il secondo anno di fila a Cantù

Libertas, resta anche Rota. «Spingerò ancora di più»
Giacomo Rota resta alla Libertas Cantù
(Foto di Cusa)

Nel corso della sua prima stagione di A2, Giacomo Rota in campo c’è entrato in 12 set sulle 17 partite disputate. Una dozzina i punti messi a terra dallo schiacciatore classe 2002 che, non ancora ventenne (li compirà il prossimo 1 dicembre), rimarrà per il secondo anno di fila alla Pool Libertas.

Nato a Merate, 184 centimetri d’altezza, Rota proverà dunque a guadagnare spazio in prima squadra: «Il mio obiettivo personale – spiega - sarà “rubare campo”. L’anno scorso è stata una prova per abituarmi all’alto livello, in questa stagione sicuramente spingerò un po’ di più per avere un ruolo più incisivo nella squadra. Ho già avuto modo di parlare con coach Francesco Denora: mi è sembrato molto aperto al confronto e sa approcciarsi con i giovani, dato che mette subito a proprio agio. Sono sicuro che lavoreremo bene insieme».

Alle spalle la stagione scorsa, per Rota è tempo di buttarsi a capofitto sull’anno che verrà. Lui, che dopo aver iniziato al Merate nelle giovanili (2010-2013), è passato al Vero Volley tra giovanili e serie B conquistando un campionato italiano under 16 e il Trofeo delle regioni (entrambi nel 2018), ritroverà alcuni compagni dell’esperienza vissuta a Monza.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True