Match ball Libertas Cantù
«Ma è la gara più difficile»

Stasera i brianzoli si giocano il passaggio ai quarti in casa con Santa Croce

Match ball Libertas Cantù «Ma è la gara più difficile»
Matheus Motzo, uno dei giocatori più pericolosi della Libertas
(Foto di Cusa)

«Mi aspetto la gara più difficile della stagione». A meno di 24 ore dalla gara che vale una stagione, quantomeno per gli avversari della Kemas Lamipel, coach Matteo Battocchio dà la carica ai suoi partendo dalla consapevolezza che il vantaggio colto con la vittoria in gara-1 non sarà sufficiente, da solo, per approdare ai quarti di finale dei playoff di serie A2.

Ecco perché la sfida in programma alle 19.30 di oggi al PalaFrancescucci sarà sì l’unico modo per Santa Croce per evitare l’eliminazione diretta, ma anche l’occasione per la sua Pool Libertas di centrare anzitempo il passaggio al livello successivo.

«Sappiamo – dice Battocchio - che dobbiamo essere molto bravi a ripartire da zero; solo chi non capisce assolutamente nulla di pallavolo può pensare che gara-1, in una serie playoff, dia un responso. A pallavolo si riparte 0-0, non si gioca con il tempo e non importa quello che hai fatto fino a quel momento; ogni set, ogni match ricominciano e sei di nuovo in perfetta parità, con lo stesso identico cammino da fare, con le stesse medesime qualità di prima, pregi e difetti».

Vincere, inutile nasconderselo, significherebbe centrare i quarti con un turno d’anticipo; perdere, giocarsi la bella in trasferta.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

{# #}