Schiacciatrice della Tecnoteam. La novità è Cantaluppi

Volley La giovanissima di Grandate arriva dal Sassuolo, sempre in A2. Adesso manca soltanto la straniera

Schiacciatrice della Tecnoteam. La novità è Cantaluppi
Valentina Cantaluppi, nuovo acquisto della Tecnoteam Albese Volley Como

A definirla il «penultimo colpo» di mercato è stata a stessa Tecnoteam. Comunicando attraverso i suoi social network l’acquisto di Valentina Cantaluppi, la società di Albese con Cassano ha rimarcato il prossimo arrivo alla corte del neo coach Mauro Chiappafreddo di un nuovo, ultimo, tassello da aggiungere alla sua squadra.

Sarà una schiacciatrice, peraltro come lo è l’appena arrivata Cantaluppi, giocatrice di Grandate non ancora diciottenne (li compirà infatti il 12 agosto) che all’Albese Volley Como arriva dopo un anno passato alle Green Warriors di Sassuolo, sempre in serie A2.

In Emilia Romagna, assieme al libero Elena Rolando, ha guadagnando i playoff nel corso dell’ultimo campionato, eliminando al primo turno proprio la sua nuova squadra; assieme a Rolando, ora, proverà farlo alla Tecnoteam, giocando a due passi da casa per la gioia dei genitori e anche dei compaesani che di sicuro la seguiranno al PalaFrancescucci di Casnate con Bernate.

Nel torneo 2021-2022, nelle 20 partite in cui è andata a referto Cantaluppi ha giocato complessivamente 40 set, per un totale di 32 punti personali messi a terra.

Quest’anno, e con una stagione in più alle spalle, l’obiettivo sarà sicuramente farsi trovare pronta quando chiamata in causa, con la benevola concorrenza delle riconfermate Chiara Pinto e Alice Nardo e il punto di domanda che ancora per qualche ora aleggerà sulla quarta banda che il presidente Graziano Crimella metterà a disposizione del già citato Chiappafreddo per completare l’organico.

Dopo Giorgia Bernasconi ed Elena Radice, dunque, Cantaluppi sarà la terza giocatrice comasca inserita nel roster, una giocatrice davvero di prospettiva che con i suoi 184 centimetri d’altezza proverà a bucare le difese avversarie, rappresentando una valida alternativa in caso di necessità.

Partita da Turate, l’avventura pallavolistica della nuova schiacciatrice della Tecnoteam è transitata dalla Pro Patria di Busto Arsizio per poi approdare a Orago, dove s’è fermata per un paio d’anni e mezzo.

Da lì, una stagione a metà B2 sponda Induno Olona e, lo scorso anno, l’approdo in A2 alle Green Warriors.

Ora, l’attenzione è tutta rivolta alla «vera bomba» annunciata, una «ciliegina sulla torta» che gli appassionati attendono di conoscere in vista della seconda stagione in categoria.

© RIPRODUZIONE RISERVATA