Pancotto senza parole
«Abbiamo dato tutto»

Il coach dopo la sconfitta di Cantù contro Brescia: «Non posso rimproverare nulla alla squadra. Hanno deciso alcuni particolari».

Pancotto senza parole «Abbiamo dato tutto»
Pancotto a colloquio con i suoi giocatori durante un timeout

La voce è quella che è, gliene è rimasta giusto un filo, amplificata dal microfono della sala stampa. Coach Cesare Pancotto, al termine della partita persa dalla sua Acqua San Bernardo Cantù contro Brescia dopo un tempo supplementare – partita che Cantù ha a tratti anche avuto saldamente in pugno – non entra troppo nel dettaglio. Forse, avvolto ancora dal rammarico, ha preferito non entrare troppo nei particolari: «Posso dire che abbiamo dato tutto quello che avevamo, secondo me anche con grande generosità e direi anche con qualità. Purtroppo poi le partite si decidono molto spesso nei particolari, si devono andare a guardare quelle piccole-grandi cose che risultano determinanti».

Pancotto si riferisce ad alcune situazioni che, se fossero state gestite meglio, magari avrebbero potuto tramutare una sconfitta in una vittoria, che sarebbe davvero servita in un momento come questo: «Purtroppo questi “particolari” hanno determinato la partita. Penso ai liberi sbagliati, alle palle vaganti finali e alle palle perse, tutte situazioni che alla fine hanno pesato». Il coach però, ancora una volta, salva la squadra: «Queste cose sono successe dopo che i ragazzi hanno dato tutto, perché ci tenevamo tanto. E avremmo voluto che la partita finisse in modo differente».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

True