Pool Libertas, esame Ortona «È al comando non per caso»
Luciano Cominetti (a destra) con il suo vice Max Redaelli (Foto by foto Cusa)

Pool Libertas, esame Ortona
«È al comando non per caso»

Seconda trasferta di fila per Cantù che va a caccia di punti.

Fare più punti possibile. È l’obiettivo che coach Luciano Cominetti mette davanti a tutto nella trasferta che oggi porterà la sua Pool Libertas a Ortona per la seconda trasferta consecutiva di questo primo scampolo di stagione.

Domenica scorsa, a Castellana Grotte, Cantù era passata in vantaggio per 2-0, facendosi poi riacciuffare e, infine, perfino sorpassare dalla Materdominivolley.it (3-2 il risultato finale). Una sconfitta arrivata al quinto e decisivo set, uno scivolone che, pur avendo dato a Monguzzi e compagni il primo punto dell’annata 2019-2020, ha messo in luce la non perfetta condizione di alcuni e, perché no, pure qualche disattenzione di troppo nei momenti clou della gara.

Oggi, come detto, si riparte. Contro la Sieco Service, attuale capolista di serie A2, ci sarà di che sudare per non cadere in fallo: due vittorie in altrettanti match, Ortona si gode la testa della graduatoria a pari punti con la Kemas Lamipel Santa Croce, una posizione di assoluto prestigio che la Libertas dovrà provare ad attaccare con tutte le sue forze.

«La Sieco Service Ortona – commenta l’allenatore Cominetti – è una squadra che sta facendo molto bene: nelle ultime due partite ha fatto pieni punti ed è prima in classifica. Sappiamo che è un avversario ostico e che ha giocatori rodati in questa categoria: Pedron in regia è un giocatore di tutto rispetto e conosciamo bene il valore del reparto dei centrali. Sarà una situazione per noi difficile, ma faremo di tutto per portare a casa più punti possibile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA