Pool Libertas, tie-break fatale  Salvezza: Brescia va sul 2-1
Caio all’attacco (Foto by Nicolo Mapelli (Robbiate))

Pool Libertas, tie-break fatale

Salvezza: Brescia va sul 2-1

I canturini ora sono costretti a vincere mercoledì al Parini, per poi giocarsi il futuro in gara 5 a Brescia

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S - POOL LIBERTAS CANTU’ 3-2

CENTRALE DEL LATTE MCDONALD’S BRESCIA Agnellini 7, Crosatti 1, Torre 7, Fusco (L), Bisi 19, Tartaglione 21, Sorlini 2, Statuto, Esposito 2, Cisolla 24. Ne. Zanardini, Cruz, Lazzari L2, Bergoli. All. Zambonardi

POOL LIBERTAS CANTU’ Monguzzi 6, Butti (L), Cominetti 12, Riva 4, Mazza 9, Richards 16, Groppi, Gerosa 2, Caio 23, Alborghetti 19. Ne. Boffi (L2), Cordano, Laneri, Olivati. All.Della Rosa; Ass.Redaelli.

ARBITRI Pecoraro e Jacobacci.

NOTE. Parziali set 24-26, 25-20, 26-24, 19-25, 15-13.

BRESCIA - Dopo la secca vittoria in casa (3-0 nel match di Pasqua), la Libertas Cantù non ce la fa a espugnare il San Filippo di Brescia. Finisce ancora una volta al tie-break, finisce per la seconda volta in tre partite con un 3-2 in favore della Centrale del Latte McDonald’s che fa davvero male ai canturini. Questo, soprattutto per le occasioni, ripetute, che nel corso della gara si sono presentate alla squadra di coach Massimo Della Rosa. Due ore e 13’ di gara, un punteggio totale di 109-108 a dare il senso dell’equilibrio regnato sul parquet bresciano nel derby per non retrocedere nella serie B di pallavolo maschile e la sensazione che, comunque, la Libertas sia stata lì, a un soffio dal colpaccio.

Il commento di coach Massimo Della Rosa. «Come in gara 1, ancora una volta la partita è stata decisa da pochi episodi. Siamo arrivati a una sola palla, ma siamo stati poco lucidi nei momenti finali. Sapevamo che sarebbe stata una battaglia e così è stato. Mercoledì dovremo vincere al Parini e poi tornare a Brescia per giocarci il tutto per tutto in gara 5».


© RIPRODUZIONE RISERVATA